Serie B - Urania poker mancato con giallo finale, Reggio Emilia sbanca il PalaIseo

02.12.2018 00:04 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 313 volte
Serie B - Urania poker mancato con giallo finale, Reggio Emilia sbanca il PalaIseo

Un' Urania opaca e sprecona prima affonda poi recupera e, nel finale, non viene premiata dalla buonasorte. Dopo un avvio positivo ed un primo tempo in equilibrio c'è il crollo verticale dei Wildcats sino al meno 16 che sa di sentenza. Piunti (15 rimbalzi), e soprattutto un Simoncelli esaltante nonostante gli acciacchi (17 in 20 minuti), regalano il brivido della rimonta. Non completata anche a causa di un fallo non sanzionato a Toffali sull'ultimo assalto della Super Flavor. Troppo poco per meritare una vittoria che i reggiani intascano grazie al trio Bertocco-Gatto-Zampogna.


 

RITMO DA MATINEE
Dell'Urania il canestro in avvio con Eliantonio in un inizio sottoritmo della sfida, 6-2 timbrato dall'angolo da Negri. Prima spallata Wildcats con il siluro di Eliantonio, Reggio Emilia fatica a trovare buone soluzioni offensive ma trova il meno 5 con Bertocco, 9-4. Percentuali non brillanti tra i padroni di casa che non riescono ad andare in fuga nonostante la netta superiorità a rimbalzo, Gatto infila la bomba frontale per la parità a quota 9.


PRIMI SQUILLI BMR
Lo stesso Gatto fa mettere la freccia agli ospiti che riescono ad impedire ricezioni comodi ai lunghi milanesi, 12-13 dopo il comodo appoggio di Germani. Paleari e Piunti provano a dare la spinta alla Super Flavor, il capitano è il motore del mini break biancodorato, 19-17 alla prima sirena. Risponde colpo su colpo la BMR anche in apertura di secondo periodo, senza Scanzi e Simoncelli per Urania le rotazioni diventano obbligatoriamente più profonde con spazio per Sedazzari e Riva, 25-22 con Bertocco in evidenza. Più reattivi i reggiani che strappano preziosi rimbalzi d'attacco, Canelo guida gli uomini di coach Eliantonio al nuovo sorpasso, 25-26. Attacco asfittico e privo di armonie quello di Urania che sbatte contro il muro ospite, 26-32 all'intervallo. 

CROLLO VERTICALE
Più energia e voglia in casa Wildcats dopo la pausa lunga ma non migliorano le percentuali, BMR che arriva sino al più 10 dopo il 3+1 di Zampogna, 29-39. Serata da dimenticare dal perimetro per gli esterni milanesi nonostante il rientro di un Simoncelli non al meglio. Si chiude a riccio la difesa ospite che difende con i denti il vantaggio, Gatto sigilla con una tripla il momento magico dei reggiani, 31-44. Si precipita sino a meno 16 con pochi segnali di controtendenza da parte dei Wildcats, c'è il quinto fallo di capitan Paleari, 31-47. Milano si aggrappa a Piunti per provare a ruggire la rimonta, è meno 8 alla penultima sirena, 41-49. Serve un Urania da battaglia nella frazione decisiva, una stoppata d'autore di Eliantonio produce la tripla del meno 5 di Simoncelli che infiamma il PalaIseo, 44-49. Non trema la BMR condotta sempre da Canelo, una tripla fortunosa di Bertocco respinge l'ondata Super Flavor, 45-56. 

FURIA SIMONCELLI MA NON BASTA
Mancano i punti degli esterni in una giornata tragica al tiro per il trio Santolamazza-Toffali-Negri, coach Davide Villa tenta di alzare il pressing per l'ultimo assalto, ancora Simoncelli per il meno 4, 52-56. L'ex Omegna è posseduto nel finale, sua l'assistenza per l'appoggio di Piunti e poi per il pareggio ancora con la moto al centro dell'area, 58-58. Da brivido il finale che si tinge di giallo: Germani mette un libero, l'Urania spreca un possesso e poi viene privata di un fallo, piuttosto netto, sia sul recupero di Toffali che sul tentativo della disperazione di Santolamazza, alla sirena è 58-59