Serie B - Brutti, sporchi e cattivi... la Allianz Pazienza San Severo vince anche così

03.12.2018 00:21 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 210 volte
Serie B - Brutti, sporchi e cattivi... la Allianz Pazienza San Severo vince anche così

Ancora una vittoria per la capolista Allianz Pazienza San Severo che tra le mura amiche supera anche l’avversario di turno: la Goldengas Senigallia. La compagine giallonera riesce ad avere la meglio dopo una palpitante e sudata disputa, conclusa oll’overtime (foto: Antonio Giammetta).

La cronaca: Salvemini schiera i soliti Antonelli, Ruggiero, Scarponi, Rezzano e Stanic; coach Foglietti gli oppone Maggiotto, Gurini, Morgillo, Giacomini e Pierantoni. Partenza del tutto equilibrata per le due contendenti che si risponono con Antonelli, Rezzano, Gurini e Pierantoni. Il primo vantaggio della partita al 3' con Rezzano, viene subito annullato dai siluri dai 6.75 di Maggiotto e Pierantoni, a cui si aggiunge un facile sottomano di Gurini per l'8-13 a favore della squadra ospite. A 3' dal termine della prima frazione di gioco una non rosea situazione falli per l'Allianz può soltanto permettere agli ospiti di allungare di 7 lunghezze grazie ai tiri liberi realizzati da Morgillo. Al termine della prima decina il tabellone recita 14-24.

L'inizio della seconda frazione sorride ai padroni di casa: i primi 3 punti di Sodero e l'\2 di Di Donato, autore delle successive due triple, permettono alla Allianz Pazienza di farsi sotto soltanto di 3 lunghezze e costringere coach Foglietti a spendere il suo secondo time-out. Senigallia non si scoraggia e prova a reggere lo scarto grazie alla mano calda di Pierantoni e Ricci. L'inerzia è tutta marchigiana per buona parte del secondo quarto perchè i padroni di casa sbagliano anche i canestri più facili e devono fare i conti con ben 5 falli addebitati a poco meno di metà quarto. Seconda frazione che scivola via con la realizzazione dalla media di capitan Rezzano e il canestro di Gurini per il +11 ospite (35-46).

Al rientro lungo ad aprire le danze è un incontenibile Gurini che con un bel gioco da 3 punti può soltanto migliorare il suo già ottimo tabellino personale. La realizzazione di Antonelli e la tripla di Scarponi convincono coach Foglietti a richiamare nuovamente i suoi in panca. Strigliata che frutta, perché al rientro in campo la Goldengas continua a mitragliare dai 6.75 con Pierantoni e Morgillo, impeccabile dalla linea della carità. La Allianz oltre a continuare ad essere sfortunata nelle realizzazioni, deve fare i conti con l'assenza di Rezzano, vittima di uno scontro fortuito. I gialloneri al 27' si rifanno subito sotto fino a ridurre il gap di una sola lunghezza (57-58) grazie al trio Ruggiero, Di Donato e Scarponi. Il numero 16 giallonero è in piena trance agonistica e con due siluri dai 6.75 diventa il vero e proprio trascinatore della squadra. Dopo 30' i padroni di casa rientrano in pieno controllo della partita e e chiudono il quarto sul 64-60.

La Goldengas non si scoraggia e, anzi, prova ad ingranare la marcia fino a ritrovare il vantaggio con un ottimo Pierantoni (22 i punti per lui) e Giacomini. Situazione falli che continua a preoccupare il pubblico casalingo: Senigallia ne approfitta e allunga fino al +7 grazie a Giacomini. La Allianz nel frattempo ritrova Rezzano che segna 4/4 ai liberi e concretizza un sottomano fino a ridurre il divario di soli due punti (75-79 al 38'). Finale inadatto ai deboli di cuore: le realizzazioni di Piccone, Ruggiero e Stanic da un lato e di Pierantoni dall'altro fissano il punteggio sull'84-84. Ruggiero sbaglia da 3, Di Donato recupera un importantissimo rimbalzo offensivo, ma fondamentalmente non c'è più tempo. Si va all'overtime.

Superato il quarantesimo minuto, Ruggiero e Stanic devono abbandonare il campo per il quinto fallo commesso, mentre Giacomini continua a fare ciò che vuole e a trascinare i suoi fino al +4 ospite (83-87). Antonelli ci crede e con 4 punti in fila riduce il gap di 2 lunghezze, ma il vero leader nell'ultimo minuto di gioco prende il nome di un classe '98 con classe da vendere: Fabrizio Piccone. I suoi 8 punti realizzati al fotofinish e la palla recuperata da Antonelli regalano la decima sinfonia sanseverese. Sul 95-93, il pubblico di casa può finalmente festeggiare.

Il prossimo impegno per i ragazzi di coach Salvemini è previsto per domenica 9 Dicembre alle ore 18:00 sui legni del PalaScapriano di Teramo.

Il tabellino

Allianz Pazienza Cestistica San Severo - Goldengas Pall. Senigallia 95-93 (14-24, 21-22, 29-14, 17-21, 14-12)

Allianz Pazienza Cestistica San Severo: Massimo Rezzano 20 (3/4, 2/4), Emidio Di Donato 19 (2/7, 2/4), Riccardo Antonelli 18 (7/9, 0/0), Antonio Ruggiero 13 (5/11, 0/5), Fabrizio Piccone 11 (1/2, 1/5), Ivan Scarponi 9 (0/0, 3/10), Guglielmo Sodero 3 (0/1, 1/2), Nicolas Manuel Stanic 2 (1/3, 0/1), Luigi Coppola 0 (0/0, 0/0), Andrea Petracca (0/0, 0/0), Goce Petrusevski 0 (0/0, 0/0), Alessio Attilio Magnolia 0 (0/0, 0/0) - Coach: Giorgio Salvemini

Tiri liberi: 30 / 37 - Rimbalzi: 41 15 + 26 (Riccardo Antonelli 12) - Assist: 21 (Nicolas Manuel Stanic 7)

Goldengas Pall. Senigallia: Mirco Pierantoni 31 (5/7, 6/8), Giacomo Gurini 25 (6/10, 3/7), Marco Giacomini 12 (1/3, 2/4), Fabio Giampieri 7 (1/4, 0/4), Andrea Maggiotto 6 (0/2, 1/7), Federico Ricci 5 (1/2, 1/2), Alessandro Morgillo 4 (0/1, 0/0), Matteo Ricci 3 (1/1, 0/0), Gabriele Crescenzi 0 (0/1, 0/0), Matteo Maiolatesi 0 (0/0, 0/0) - Coach: Stefano Foglietti

Tiri liberi: 27 / 34 - Rimbalzi: 27 3 + 24 (Andrea Maggiotto, Mirco Pierantoni 8) - Assist: 20 (Marco Giacomini 7)