A2 - ON Sharing Mens Sana-NPC Rieti: coach Campanella presenta il match

12.10.2018 12:19 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 166 volte
A2 - ON Sharing Mens Sana-NPC Rieti: coach Campanella presenta il match

Dopo il colpo esterno sul campo della Bertram Tortona per 78-77 nella prima giornata del campionato di serie A2 Old Wild West girone Ovest la ON Sharing Mens Sana Siena si prepara al debutto casalingo di domenica 14 ottobre.

Al PalaEstra, alle ore 18:00, i biancoverdi di coach Moretti affronteranno la NPC Rieti, che nel primo turno di campionato è stata sconfitta in casa dalla Edilnol Pallacanestro Biella (57-67).

ON Sharing Mens Sana Siena e NPC Rieti si ritrovano a poco più di un mese dall'amichevole di pre-season giocata al PalaFoccià di Perugia e vinta 75-69 dai biancoverdi, che nell'occasione erano privi di Carlos Morais, Todor Radonjic e Janko Cepic.

A presentare il match di domenica, valido per la seconda giornata di andata, è il vice allenatore mensanino, Federico Campanella.

Si avvicina il debutto interno contro la NPC Rieti: come hai visto la squadra questa settimana?

“La squadra si è allenata bene, con entusiasmo. La vittoria di Tortona, anche per come è arrivata, ha dato una grande iniezione di fiducia ed è servita per una presa di coscienza delle nostre capacità. Ovviamente tutto questo si è tramutato in energia positiva per questa settimana di allenamenti”.

Che squadra affronterà la ON Sharing Mens Sana Siena?

“Rieti ha cambiato da poco prendendo un interno di assoluto valore come Bobby Jones e che si aggiunge a Frazier, giocatore dalle grandi capacità realizzative, e a due giocatori che giocavano insieme a Legnano come Tomasini e Toscano. Per caratteristiche tecniche la NPC predilige giocare in campo aperto, con situazioni di uscite dai blocchi per i loro tiratori, e arriverà al PalaEstra con voglia di rivalsa dopo aver perso in casa con Biella un match condotto per 30': ci aspettiamo dunque una squadra che vorrà dimostrare a se stessa in primis che quello è stato un passo falso. So, inoltre, che le sfide con Rieti sono molto calde e dunque la partita di domenica per noi è un'occasione per consolidare il nostro status attuale senza cadere nelle trappole che la NPC ci farà trovare sul campo”

Oltre al cambio Williams-Jones, rispetto all'amichevole disputata a Perugia ti aspetti un'altra Rieti?

“Come detto nell'arco di tutto il pre-campionato non si può prendere come termine di paragone una partita di oltre un mese fa con due squadre che erano 'work in progress'. Il riferimento per capire la tipologia e le gerarchie della squadra avversaria è la prima di campionato: sappiamo che quando ci sono i due punti in palio si azzera tutto e vengono fuori energie extra o motivazioni che in pre-season possono mancare”

Facciamo un passo indietro alla prima giornata di campionato nella quale non sono mancati risultati a sorpresa: te li aspettavi?

“Nelle prime di campionato vengono sempre fuori dei risultati a sorpresa e questo dipende anche dalla tipologia di lavoro che è stata impostata e dai carichi. Nel primo turno ci sono state tante vittorie in trasferta e questo, almeno all'inizio, dimostra che sarà un campionato molto equilibrato. Nel nostro girone non ci sono risultati scontati sulla carta e ciò, oltre a renderlo più avvincente, deve farci rendere conto che non si può mai abbassare la guardia”.