Italia batte la Polonia ed è ad un passo dalla qualificazione mondiale

14.09.2018 22:00 di Davide Trebbi Twitter:   articolo letto 3141 volte
Italia batte la Polonia ed è ad un passo dalla qualificazione mondiale

 

Buonasera dal vostro inviato Davide Trebbi direttamente dal Paladozza, dove per la FIBA Basketball World Cup 2019 Qualifiers girone J, la nazionale Italia incontra in casa la Polonia.

 

La prima notizia è finalmente l’esordio ufficiale di Jeff Brooks (già allenato dal nostro c.t. nella sua esperienza a Sassari) dopo aver ottenuto il visto i primi giorni di settembre.

 

La sfida tra Italia e Polonia è la numero 44 con 31 vittorie azzurre e 12 sconfitte, l’ultima sfida tra le due nazioni è stata giocata in una gara amichevole il 27 luglio 2014 in Macedonia, vinta dall’Italbasket 73-65.

 

Da riscattare invece l’ultima partita al PalaDozza con la vittoria canadese nel 2016 dopo i tempi supplementari per 71 a 74; tra le mure del Madison di “Basket City” la Nazionale ha giocato in complesso 36 gare con 24 vittorie e 12 sconfitte.


Nella seconda fase del torneo di qualificazione si qualificano le prime due di ogni girone e vengono assegnati 2 punti per la vittoria e 1 per la sconfitta, l’Italia è seconda con 10 punti dietro ala Lituania (12) davanti alla Polonia ed Ungheria, Olanda e Croazia tutte a 9.

 

Dopo la bellissima presentazione e rispettivi anni nazionali, ecco i quintetti: per la Polonia Slaughter, Ponitka, Waczynski, Cel e Hrycaniuk mentre per l’Italia Luca Vitali, Della Valle, Datome, Melli e l’esordio in quintetto per Brooks.

 

Iniziata la partita Ponitka segna i primi cinque punti per la Polonia, ma capitan Datome e un eccellente Brooks su entrambi i lati non ci stanno e dopo 3’ minuti l’Italia conduce di cinque punti (10-5); Slaughter con due isolamenti entra così nella gara pareggiando la contesa ma si sveglia Della Valle con cinque bellissimi punti (l’ultimo con una rubata e bomba) ma lo stesso playmaker non ci sta e riavvicina i suoi ma capitan Datome non ci sta mantenendo la contesa con cinque punti di vantaggio (22-17) al ottavo minuto.

Polonia che successivamente beneficia di tanti tiri liberi a disposizione con lo stesso play numero 6 naturalizzato già in doppia cifra, ma un eccellente Aradori tiene a galla gli Azzurri; ma dopo una bomba allo scadere dei 24” da 9 metri di Laczynski il punteggio è in perfetta parità dopo 10 minuti.

 

Rientrati in campo la zona 3-2 polacca mette in difficoltà l’Italia che continua la sua tenerezza in difesa, così dopo 5 canestri subiti ct Sacchetti chiama minuto dopo soli due minuti di gioco(25-30 al 12’). 

Dopo il timeout il figlio del nostro ct pareggia la contesa, ma la Polonia da tre continua a far male comandando ancora la partita (31-32); girandola di cambi e Della Valle con il solito ottimo Brooks riportano avanti gli Azzurri con coach Taylor che richiama i suoi per la prima volta in panchina al 14’ sotto di 4 punti (36-32).

Nella Polonia rientra Aj Slaughter e gli ospiti pareggiano la gara; Della Valle continua a segnare da fuori ma Laczynski da tre non ne sbaglia una, ma Aradori is on fireeeee e con 7 punti di fila porta di nuovo avanti i nostri 49-45 al 18 e nuovo timeout ospite con il Paladozza in piena esaltazione al 18’.

Si scappa? No perchè Slaughter non si riesce a tenere e dopo la tripla di Della Valle, l’Italia conclude il primo tempo sopra di 2 punti 54-52 con fatica.

 

Nella ripresa Italia parte lenta ma la Polonia non ne approfitta per scappare, ma solo per pareggiare con il solito Laczynski (54-54).

L’Italia si sveglia con Melli si prende il possesso del colorato e insieme a 4 ottime difese azzurre scappa sul +7 dopo la tripla di Della Valle e conseguente timeout ospite 25’; Ponitka e il solito Slaughter provano a riavvicinare i suoi, ma dopo la tripla di Melli gli Azzurri sbagliano tanto e i Polacchi continueranno a non approfittarne, così dopo il canestro di Datome l’Italia si porta al massimo vantaggio +9 (68-59 al 28’) che diventa anche doppia cifra di vantaggio (71-61) ma solo per pochi secondi dopo la tripla del solito Laczynski ma il canestro di rapina di Cinciarini è l’ultimo del terzo quarto concluso 73-65 azzurro.

 

Ultimo quarto Brian Sacchetti di rapina segna sottocanestro, ma la partita rallenta di colpo con la stanchezza che inevitabilmente si fa sentire per entrambe visto l’elevato ritmo di gioco creato nel corso della gara con tanti errori al tiro e al passaggio per entrambe le squadre con il punteggio sempre 76 a 67, Waczynski in penetrazione segna finalmente il loro - 7 (76-69) a metà gara e nuovo primo timeout Sacchetti nella ripresa.

La pausa fa bene a tutti anche allo tabellone che riprende ad aggiornarsi ad ogni azione, la Polonia cerca l’uomo libero sotto canestro e lo trova con regolarità, ma italia da fuori è chirurgica e Taylor sconsolato alla terza bomba subita deve chiamare timeout sotto di 9 al 37’ (85-76).

La Polonia quindi cerca di difendere forte e mettere l’ultimo sforzo in campo, ma Della Valle con una tripla su rimbalzo offensivo catturato da Brooks è una mazzata e quella della staffa aiutata dalla grande stoppata di Nicolò Melli. 

Cel e Slaughter rispondo per il tabellino ma la partita è già finita e così Cinciarini e Brooks segnano e nonostante il timeout polacco l’Italia scollina i cento punti con MVP Della Valle e con Brooks per il punteggio finale di 101 a 82.