NBA - Mancato fischio contro Kevin Durant nella vittoria Warriors sugli Heat

12.02.2019 10:43 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1404 volte
NBA - Mancato fischio contro Kevin Durant nella vittoria Warriors sugli Heat

Nel consueto rapporto sugli ultimi due minuti di partita tra Golden State e Miami, vinta dai primi per 120-118, la NBA ha riconosciuto che non è stata chiamata una infrazione di doppio palleggio a Kevin Durant nei secondi conclusivi, da cui è nata la possibilità per DeMarcus Cousins di guadagnare la lunetta per i due tiri liberi che hanno determinato l'incontro. Pur con una certa diplomazia che gli ha risparmiato gli strali (e la multa) della Lega, Erik Spoelstra si era molto arrabbiato. c'è da dire che , dopo i liberi, c'è stata una possibilità non sfruttata da Dion Waiters di vincere la partita con un tiro da tre punti. C'è da ricordare che Warriors hanno goduto di 26 tiri liberi contro otto di Miami, e anche questo ha infastidito Spoelstra. Interessante, infine, la notizia che la revisione della lega ha incluso lo studio di 26 gare diverse per quanto accaduto negli ultimi due minuti, e la NBA ha detto che gli altri 25 sono stati tutti gestiti correttamente.