Lega A - Torino, Paolo Galbiati e Stefano Comazzi presentano il match contro Pesaro

12.01.2019 14:42 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 365 volte
Lega A - Torino, Paolo Galbiati e Stefano Comazzi presentano il match contro Pesaro

E’ quella di domani presso la Vitrifrigo Arena di Pesarocontro i locali della VL Pesaro, con palla a due dalle ore 12 (diretta su Eurosport Player), una sfida dal valore assoluto molto elevato per la Fiat Torino, come hanno sottolineato Paolo Galbiati e Stefano Comazzi nella conferenza stampa di ieri in presentazione di partita: “Ci siamo allenati intensamente in questa settimana con particolare attenzione alla tecnica e alla tattica, ma soprattutto abbiamo cercato, anche attraverso confronti individuali, di toccare le giuste corde motivazionali per quanto concerne ogni componente del roster. Le risposte sono state più che discrete ed ora occorre vedere la loro traduzione sul terreno di gioco, unico vero arbitro delle sfide. Il momento non è certo facile – hanno proseguito – ma bisogna compattarsi per dare a tutti noi, Società e piazza di Torino innanzitutto, le soddisfazioni che per ora non sono arrivate. Noi per primi abbiamo intensificato gli sforzi perché ci crediamo e vogliamo invertire la rotta. Abbiamo perso troppe partite per dei dettagli, compresa quella di domenica scorsa contro Cantù, e fin dall’avvio della stagione. Siamo chiamati a toglierci dalla spalla anche questa fastidiosa “scimmia” che si lega a questo tipo di sconfitte reiterate. Un successo a Pesaro potrebbe essere determinante anche in tal senso. Siamo consapevoli che troveremo una squadra pronta a vendere cara la pelle e con schemi anche inediti derivanti dal cambio di allenatore avvenuto questa settimana. Saranno aggressivi fin dalla prima palla e noi dovremo fare altrettanto. Intensità e cuore per questa maglia, questa città, i nostri tifosi e la nostra proprietà. Questo chiediamo ad ogni nostro giocatore e a quelli che scenderanno in campo”. E’ questo il momento più difficile in assoluto nella storia recente della Fiat Torino Auxilium?: “Sono a Torino da 12 stagioni – ha sottolineato Stefano Comazzi – e non lo ritengo tale. Il più difficile in assoluto fu nel primo anno dopo la risalita nella massima serie quando ci ritrovammo a –6 dalla penultima a 7 giornate dalla fine della “regular season”. Vincemmo 5 match su sette e ci salvammo. In questa fase dobbiamo fare di tutto per evitare di ritrovarci nella stessa situazione”.
La Fiat Torino si presenterà a Pesaro ancora priva di Tekele Cotton, in fase di recupero, e con gli altri suoi giocatori in roster pronti a dare il proprio contributo. Con la trasferta di Pesaro si chiuderà la prima parte di stagione (girone d’andata). Il testimone passerà poi alla partita casalinga del 20 gennaio contro la Reyer Venezia.