Lega A - La Virtus Bologna crolla sotto le bombe della Vanoli Cremona nell’anticipo

09.02.2019 22:57 di Davide Trebbi Twitter:   articolo letto 881 volte
Lega A - La Virtus Bologna crolla sotto le bombe della Vanoli Cremona nell’anticipo

Ritorna a vincere Cremona dopo la sconfitta dell’ultima partita per 87 a 70 

portandosi a 24 punti in campionato; brutta e nervosa Virtus Bologna dopo la brutta sconfitta che la fa rimanere a 22 punti in graduatoria.

 

Inizio gara i padroni di casa segnano sempre trovando facilità al ferro e al tiro e dopo tre minuti Cremona è avanti 11 a 4; Punter e  Aradori non ci stanno e cinque minuti successivi ravvicinano Bologna a -1 (15-14 al 8’) con un ottima difesa di Pajola su Diener e poi Ruzzier.

La panchina della Vanoli però risulta più precisa di quella Virtus e con un 5-0 si porta avanti; Kravic prova ad avvicinarsi a -2, ma a fine primo tempo la squadra di coach Sacchetti è avanti 22-18. 

 

Rientrati in campo la Segafredo pareggia dopo un minuto 22-22, ma la Vanoli con un 5-0 (30-25) scappa nuovamente al 14º con le giocate di Stojanovic e Mathiang; la V a colmare il gap ma non basta e dopo un altro 6-0 con Saunders e i soliti due, allunga al 17’ (36-28) Moreira prova a far giustizia sotto canestro ma a fine primo tempo sono sempre i padroni di casa in vantaggio 46-38.

 

In avvio di ripresa ancora una volta la V prova a cambiare l’inerzia della gara tornando sotto di -4 al 21’ (-) ma la squadra azzurro-gialla è più sprezzate e fisica e con un 8-0 si porta sopra di 11 dopo la tripla di Aldridge (55-44 al 24’).

Due stoppate e un parziale di 7-0 con canestri in contropiede provano a dar fiducia nella rimonta della squadra bolognese e successivamente Punter con la tripla al 29’ riavvicina i suoi (60-58) e dopo i liberi di Ricci al trentesimo è 61 a 58.

 

Ultimo quarto Stojanovic risponde nuovamente presente, Punter prova a gente a galla i suoi ma Mathiang a rimbalzo e punendo da sotto porta l’affondo decisivo al 36’ per la nuova doppia cifra di vantaggio (70-60); la Segafredo getta la spugna e smette di giocare e dopo le triple di Ruzzier e i canestri di Saunders a fine partita il risultato è rotondo 87 a 70