Lega A - Andrea Diana presenta Trento-Brescia

09.11.2018 18:48 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 225 volte
Fonte: Ufficio Stampa
Lega A - Andrea Diana presenta Trento-Brescia

“Vogliamo continuare a crescere sia come squadra che per livello di gioco e la partita di sabato sera sarà un test molto importante per noi”. Questo il pensiero di Andrea Diana, coach della Germani Basket Brescia, che si appresta ad affrontare l’impegno della sesta giornata del campionato di Serie A, che la vedrà impegnata sul campo dei vicecampioni d’Italia della Dolomiti Energia Trentino.

“Trento è una squadra che nel corso degli anni è sempre uscita dai momenti di difficoltà grazie alla propria aggressività difensiva, alla fisicità e all’intensità di gioco su entrambi i lati del campo – spiega Andrea Diana presentando i prossimi avversari della Leonessa -. Mi aspetto una partita dura: dovremo prima di tutto cercare di pareggiare la loro energia e portarci dietro quelle certezze arrivate dalla vittoria in trasferta di mercoledì. Vogliamo fare ancora dei passi in avanti e giocare una partita tosta, sapendo l’importanza dell’incontro per la nostra classifica”.

Andrea Diana torna poi a soffermarsi sulla storica vittoria della Leonessa a Monaco, spiegando come il primo blitz esterno possa fare da propellente per affrontare l’ostica trasferta in Trentino: “Arriviamo alla partita di Trento dopo due vittorie consecutive tra campionato ed EuroCup e questo ci dà sicuramente la consapevolezza di quello che serve per portare a casa una vittoria. Soprattutto il secondo tempo di Monaco è stato un crescendo d’intensità difensiva e collaborazione di squadra ed è proprio da lì che dobbiamo ripartire nella trasferta di Trento, sapendo che troveremo un clima da battaglia”.

Infine, il coach livornese parla di Aaron Craft, ultimo innesto nel roster di coach Buscaglia: “Aaron Craft è un giocatore che sicuramente darà una spinta in più a tutta la squadra. Oltretutto è un giocatore che già conoscono a Trento e sarà un valore aggiunto che aiuterà ad alzare ulteriormente l’intensità di gioco. È un giocatore di grande temperamento in grado di marcare anche i lunghi sotto canestro: darà una grossa mano a Trento”.