A2 F - Tre ore di partita su due campi diversi: la prima vittoria in A2 di Elite è tutta da raccontare

06.10.2018 23:11 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 171 volte
A2 F - Tre ore di partita su due campi diversi: la prima vittoria in A2 di Elite è tutta da raccontare

Tre ore di partita su due campi diversi, con un ora di sosta tra un inizio gara e l’altro, complice una perdita d’acqua dal soffitto del Pala Colle La Salle. E’ arrivata così, in modo a dir poco rocambolesco, la prima vittoria in A2 per Eliite Basket Roma, che ha piegato la resistenza della RR Retail Galli San Giovanni Valdarno grazie a una prestazione superlativa facendo dimenticare il brutto passo falso di Umbertide di domenica scorsa. Elite ha costruito la sua vittoria grazie alle sue armi, difesa e intensità, trovando le toscane forse un po’ impreparate a contrastare il ritmo delle avversarie, forse anche a causa del riposo forzato della settimana scorsa (la prima di campionato contro Bologna è stata rinviata al 16 ottobre). Tutte sopra la media le prestazioni delle ragazze di casa, trascinate dalla “vecchia guardia” Grattarola-Magistri-Di Stazio, ultrapositive, che hanno ben coadiuvato una Masic (26 per lei con il 50% da tre e 24 di valutazione) devastante, a tratti assolutamente immarcabile. Benissimo anche le giovani, con nota di merito per Natalia Introna, decisiva nella “seconda parte” disputata al Pamphili Village con una “bomba” e un tiro dalla lunga sfacciatissimi, che la dicono lunga sul carattere della ragazza.


LA CRONACA

Ottimo l’inizio di Elite Basket Roma, che mette subito in campo tanta grinta tenendo alto il ritmo soprattutto in difesa, mentre in attacco la coppia Masic-Grattarola imperversa dalla linea da 3 punti. Le ospiti faticano a trovare il ritmo, ma lentamente – complici alcune palle perse di troppo delle padrone di casa –rosicchiano lo svantaggio fino a trovare il sorpasso giusto nell’ultimo minuto del quarto, grazie soprattutto a una Rosset che sembra trovare finalmente confidenza con il canestro. Nel secondo quarto Elite ritrova improvvisamente fluidità in attacco e aggressività massima in difesa e piazza un 15-0 che stordisce le avversarie, con la croata Mia Masic che imperversa in lungo e in largo. San Giovanni Valdarno trova i primi punti del parziale dopo addirittura 6 minuti e ricomincia finalmente a giocare, ma la frittata è fatta: a fine primo tempo è +11 per le giallonere. Nel terzo quarto la partita sembra vivere un momento di stasi, con le squadre che di fatto si equivalgono, anche se è Elite a trovare il massimo vantaggio della partita (+19, 55-36) con un bellissimo movimento da sotto di Nicole Gentle. Le toscane, però, rientrano in partita e ricominciano a ricucire lo scarto, guidate da Lazzaro e Di Costanzo. A fine terzo quarto è +12 Elite e poi +13 a inizio ultimo quarto, ma San Giovanni Valdarno piazza un 5-0 che la riporta a -8. Di qui in poi è corrida, con il campo che comincia a diventare scivoloso nella metà campo di attacco delle ospiti e partita che vive più di interruzioni che di gioco. Alla fine, all’ennesima scivolata, gli arbitri decidono di pensarci su e di sospendere sul + 6 per Elite a 4 minuti dalla fine, fino a che i dirigenti di casa riescono nel miracolo di trovare nelle vicinanze un campo disponibile omologato per la categoria. Tutti al Pamphili Village, insomma, dove dopo un’ora si ricomincia e dove stranamente entrambe le squadre trovano con facilità la via del canestro. San Giovanni Valdarno arriva fino al -4, ma non ce n’è: Elite Basket Roma vince con merito la sua prima, storica partita in serie A2. 

 

ELITE BASKET ROMA-RR RETAIL GALLI SAN GIOVANNI VALDARNO 70-64 (19-22, 44-33, 55-43)

ELITE BASKET ROMA: GRATTAROLA 9, BUSCAGLIONE 6, Loi n.e., INTRONA 8, DI STAZIO, MASIC 29, KOLAR, MAGISTRI 11, BAMBINI, GENTLE 5, CHRYSANTIDOU 2

RR RETAIL GALLI SAN GIOVANNI VALDARNO: ORSINI 4, ROSSET 23, GABBRIELLI n.e, ARGIRO' n.e., LAZZARO 11, INNOCENTI 3, GALLI, VALENSIN 3, DI COSTANZO 7,  MISSANELLI 6, DETTORI 7