A2 F - Progresso Bologna cede in casa alla Cestistica Spezzina

07.10.2018 19:56 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 107 volte
A2 F - Progresso Bologna cede in casa alla Cestistica Spezzina

Esordio amaro per Bologna, che tra le mura casalinghe fa passare la Cestistica Spezzina. Una partita nel complesso molto equilibrata e dai ritmi altissimi, caratterizzata da parziali e contro-parziali, tra due squadre sicuramente di alta classifica. Migliori in campo Tassinari (17 punti) da un lato e Cadoni (18 punti) dall’altro. Negli ultimi secondi di gioco, Ludovica Storer (Progresso Basket) ha dovuto lasciare il campo dopo un brutto contrasto di gioco.

di Andrea Grossi

Inizio di partita molto equilibrato, con le due formazioni che si rispondono colpo su colpo. Al giro di boa della prima frazione la Matteiplast aumenta i giri del motore e si porta sul +6 trascinata da 7 punti di Elisabetta Tassinari. Le avversare però non ci stanno e, rosicchiando un punto alla volta dalla lunetta, ritornano a distanza di un solo possesso sul 12-10. Negli ultimi due minuti due minuti del quarto, due canestri consecutive delle padrone di casa riportano Bologna a +6. I primi 10′ terminano 16-10.

La seconda frazione si apre con la “bomba” di Storer che si sblocca dall’arco e firma il 19-10. Come in precedenza, ancora una volta le bianconere ricuciono lo svantaggio grazie ad un break di 7-0 e dopo 3′ il segnapunti indica 19-17. “Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare”, frase presa alla lettera da Nannucci e D’Alie che, con due triple consecutive, portano il Progresso 27-17 e costringono coach Corsolini al timeout. Le Liguri escono bene dal minuto e recuperano subito 5 punti grazie a Templari. Le biancoblù riescono però ad amministrare il vantaggio e si va alla pausa lunga 36-28.

Al rientro sul parquet, la situazione cambia poco. Per i primi cinque minuti è sempre la squadra di coach Giroldi a condurre, senza mai però raggiungere la doppia cifra di vantaggio. Quando esce D’Alie, la partita si fa amara per Bologna. La Spezia prima impatta 41-41, poi sorpassa con due appoggi in fila di Sarni. La Matteiplast si sveglia subito e il terzo quarto si chiude 47-46.

L’avvio dell’ultima frazione è punto a punto, ma l’inerzia passa in mano alle ospiti. Packovski con due triple consecutive, poi Linguaglossa da tre punti fanno volare la Spezzina  a +6 quando restano solo due giri di orologio. Storer raccorcia a -3 con un canestro dai 6,75 metri, ma Cadoni si mette in proprio e la Cestistica Spezzina sale a +7. Vani, i tentativi di rimonta delle padrone di casa negli ultimi secondi. Finisce 62-66.

Progresso Basket Matteiplast: D’Alie 12, Tassinari 17, Dall’Aglio 3, Storer 14, Tava 6, Meroni 2, Nannucci 8. All. Giroldi

Cestistica Spezzina: Packovski 17, Corradino 1, Templari 11, Tosi 1, Linguaglossa 4, Cadoni 18, Sarni 14. All. Corsolini