A2 F - Alpo Basket e la netta vittoria sul Bolzano

07.10.2018 07:34 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 113 volte
A2 F - Alpo Basket e la netta vittoria sul Bolzano

L’Ecodent Point Alpo non fallisce la “prima” in casa della stagione e batte nettamente l’Itas Alperia Bolzano (68-47). Coach Soave recupera capitan Zanella e può ruotare al meglio le sue ragazze, ottenendo risposte positive da tutte (vanno a segno in 8 stasera). Dopo aver concesso 39 punti a Varese, l’Alpo ne subisce 47 stasera ed è già la miglior difesa del girone. Il Bk Bolzano per la verità non sfigura e riesce a rimanere in partita per tutto il primo quarto: ad un minuto dal primo mini intervallo il punteggio è di 16-14 con le ex Villarini e Zambarda che si fanno notare. La tripla di Zanella dà però il via al parziale interno che, a cavallo della prima pausa, dirà 14-0: tre triple consecutive in apertura di secondo quarto scavano il solco per le biancoblu, con Dell’Olio che segna il cesto dei 30-14. La lunga marchigiana chiuderà in doppia doppia (13+11), Bolzano intanto si riprende e si riporta a -10 con la tripla di Zambarda (32-22), Pertile e Ramò ricacciano indietro le ospiti che però si rifanno sotto con la tripla di Mancabelli e il paniere di Bungaite (36-27 all’intervallo lungo).

 

Mentre le due squadre sono negli spogliatoi, viene presentato il settore giovanile dell’Alpo Basket e il terzo quarto inizia con la tripla di Zampieri (39-27). Coach Soave propone il doppio play, Vespignani-Cecili che funziona a meraviglia: l’ex Marghera gioca con sicurezza, non forza nulla e si guadagna un buon minutaggio. Il vantaggio veronese lievita grazie alle triple di Vespignani e Zampieri e arriva sino al +18 (51-33). La tripla di Ruocco mette fine al digiuno bolzanino (9 punti segnati in questo quarto per l’Itas Alperia).  La frazione conclusiva inizia sul 51-36, Bolzano ha l’ultimo sussulto e sigla un break di 0-9 (51-41) che però non riapre i giochi. Le padrone di casa rispondono con un 11-0 che consente loro di raggiungere il massimo vantaggio della serata (62-41). Il +21 viene “conservato” sino alla fine e il numeroso pubblico di Villafranca può tributare il meritato applauso alla sua squadra.