A1 F - Ranking giocatrici: dalla 20° alla 11°

05.10.2018 13:48 di Martino Parise Twitter:   articolo letto 164 volte
A1 F - Ranking giocatrici: dalla 20° alla 11°

Prosegue il viaggio alla scoperta delle trenta migliori giocatrici del nuovo campionato che partirà domani le 14.

Vediamo le posizioni dalla 20 alla 11:

20 Tyaunna Marshall (S Martino)  (16+6 rimbalzi e 4 assist, Sfantu Gheorghe)


Giocatrice perfetta per sostituire Jasmine Bailey (andata in Francia): stessa fisicità, stessa velocità in uno contro uno, stessa capacità di concludere in tutti i modi e stessa garra. La vedremo spesso tra le migliori giocatrici di giornata.
 

 

19 Sophie Brunner (Geas) (12+10 rimbalzi e 2 assist, Torino)


Giocatrice con un fisico veramente imponente per essere alta “solo” 186cm. Sa segnare anche da 3 (39% lo scorso anno) oltre che facendo valere la sua stazza sotto i tabelloni. Porterà a coach Zanotti tutto ciò che servirà per raggiungere gli obiettivi delle milanesi.

 

18 Eva Lisec (Schio) (11+7 rimbalzi e 3 assist)


La lunga slovena ha qualche conto da saldare: l’infortunio al tendine d'Achille ha interrotto una stagione che la stava vedendo molto ben figurare anche in Eurolega. Ora torna con un tiro dalla distanza su cui ha lavorato moltissimo e con la sua solita grazia nei movimenti sotto canestro (66% da 2 e 43 da 3 lo scorso anno). In Supercoppa ha annullato le lunghe avversarie mostrando grande continuità e sicurezza, cosa non scontata se si è reduci da un grave infortunio. Il turnover delle straniere ridurrà le sue apparizioni, ma sarà interessante vederla alternarsi con campionesse come Gruda e Lavender.

17 Sabrina Cinili (Ragusa) (8+5 rimbalzi e 3 assist, Napoli)


Atleta eccezionale, abilissima in difesa e pericolosa dall’arco. Torna a Ragusa per puntare finalmente al massimo traguardo, che le siciliane inseguono da 5 anni.
Coach Recupido potrà contare su un cambio di altissimo livello che porterà in campo gli stessi punti di forza di Kuster quando l’americana sarà in panchina, come invece non poteva accadere lo scorso anno.

 

 

16 Jacki Gemelos (Schio) (16+5 rimbalzi, Napoli)


Acquisto che non convince al 100% soprattutto per una squadra di Eurolega (20% da 3 e 40 da 2 per lei nell’anno a Salamanca). Tuttavia per il sistema di gioco di coach Vincent può essere più adatta di chi ha sostituito (visto il ritmo di gioco previsto) e in Italia non avrà problemi a segnare tanti punti. È da vedere il suo coinvolgimento una volta aggiunte Gruda e Lavender e, tutto sommato, sulla carta è meno solida e costante di Anderson. 

15 Jasmine Keys (S.Martino) (10+4 rimbalzi)


La figlia dell’ex Cavs Randolph Keys ha vissuto una stagione 17-18 in crescita continua, piazzando anche 3 ventelli nelle ultime 6 partite che le sono valsi il premio di Miglior Giovane. Bravissima da sempre a segnare da vicino e a stoppare, ha aggiunto un ottimo tiro da 3, chiudendo l’anno con 13/25. Quest'anno si prospetta un ruolo molto più centrale nelle dinamiche di coach Abignente e sarà l’occasione giusta per dimostrarsi una top player.

14 Cyesha Goree (Venezia) (12+7 rimbalzi, Győr)


Ala forte possente ma veloce, brava sotto canestro ma discreta anche al tiro da fuori (sua la tripla decisiva nell’amichevole contro Schio) Come la sua nuova compagna Anderson, lotta su tutti i palloni e non ha paura di niente. Sulla carta, in campionato dovrebbe partire dalla tribuna per il turnover, ma in Eurolega farà il suo per convincere Andrea Liberalotto a non rinunciare a lei nelle fasi più calde della stagione italiana.


13 Gabby Williams (Napoli) (7+4 rimbalzi, Chicago Sky)

 

 


È forse la giocatrice più attesa del campionato, visto che si tratta di una giocatrice molto forte ma al suo primo anno dopo il college. Ala grande di soli 180 cm, sarà una bella gatta da pelare per le sue pariruolo grazie alla sua energia e capacità di segnare e giocare in modi diversi e sicuramente essere stata allenata da Geno Auriemma è un valore aggiunto. Non esaltanti i suoi numeri al tiro da 3 (anche se migliorati durante l’estate) e ciò potrebbe essere un gran punto debole nel gioco delle partenopee. 

12 Julie Wojta (Broni) (13+8 rimbalzi e 4 assist)


Il gran colpo di mercato delle pavesi dell’estate 2017, torna dall’infortunio al braccio che l'ha tenuta fuori per buona parte della stagione. La sua gran fisicità, sfruttata in entrambi i lati del campo, garantisce che in caso di brutta serata in attacco la 29enne si riveli comunque determinante. Giocatrice a volte sottovalutata che in realtà sa mettere in difficoltà qualunque avversaria.

11 Isabelle Harrison (Napoli) (10+6 rimbalzi, Polkowice 2016-17)


Classico centro interno forte nell’uno contro uno vicino a canestro, brava a ricevere e segnare nel traffico e ottima stoppatrice. Inoltre porterà a Napoli il suo anno di esperienza di Eurolega vissuto con le arancioni di Polkowice, dove si è rivelata tra le migliori rimbalziste della competizione e le sue due estati WNBA tra San Antonio e Phoenix, dove avrà certamente imparato qualcosa da una certa Brittney Griner.