A1 F - Domenica la Elcos Broni e il suo pubblico attendono Torino al Brera

09.02.2019 10:10 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 121 volte
A1 F - Domenica la Elcos Broni e il suo pubblico attendono Torino al Brera

La Elcos Broni torna al PalaBrera: domenica 10 febbraio (palla a due ore 18) sfida l'Iren Fixi Torino per la 17ª giornata della serie A1 Sorbino Cup. La partita sarà diretta da Fabio Ferretti di Nereto (Teramo), Chiara Bettini di Faenza (Ravenna) e Cristina Maria Culmone di Bologna.

La Iren Fixi Torino:
In casa Torino le certezze sono rappresentate dalla giovane lunga Valeria Trucco (9,8 punti e 7 rimbalzi di media a partita), dalla capitana Ilaria Milazzo (12,7 media punti) e da Giulia Togliani, sorella gemella della nostra Anna. Le tre straniere sono l'ala-pivot Taya Reimer (12,8 punti e quasi 9 rimbalzi di media a partita), l'esterna Kahlia Lawrence (14,1 punti di media) e la polacca Monika Jasnowska. In gennaio la formazione di coach Massimo Riga si è rinforzata con l'innesto dell'ala Allegra Botteghi.

Le parole della capitana Enrica Pavia:
"Ad Empoli è stata una partita importante per il morale e la classifica. Siamo scese in campo consapevoli di quello che avevamo lasciato a Ragusa, a parte i due punti perché perdere contro Ragusa ci sta, non è campo facile, poi è una formazione candidata allo scudetto, che ha appena preso una nuova giocatrice; piuttosto non ci aveva soddisfatto il come avevamo affrontato quella partita. Nel momento in cui accade, bisogna saper girare attorno all'ostacolo, capire perché c'è stato quel tipo di situazione. Abbiamo cercato di fare tesoro degli errori, voltando subito pagina. Dobbiamo porci degli obiettivi a breve termine, guardando di settimana in settimana, la scorsa l'imperativo era andare a Empoli a vincere, adesso ancora di più che giochiamo in casa l'obiettivo è di portare i due punti dalla nostra parte, confermando quanto di buono stiamo facendo in questo campionato". La Elcos è attesa da un periodo con diverse trasferte, quindi la concentrazione deve rimanere altissima: "Purtroppo questa parte di stagione non viene dalla nostra parte, d'altronde nel girone di andata abbiamo avuto più partite in casa. Giocare molto fuori casa non sarà semplice, dunque dobbiamo fare assolutamente tesoro dei due punti che possiamo prendere domenica e poi andremo a San Martino Lupari. Non vogliamo fare troppi calcoli, perché la pallacanestro mi insegna che 2+2 non sempre fa 4, quindi pensiamo anzitutto a Torino, poi vedremo. Questo campionato ci sta dimostrando che bisogna stare attentissime e non commettere errori, basta guardare noi che abbiamo battuto la capolista Venezia, poi perso a Sesto. Bisogna rimanere concentrare sul nostro obiettivo, fare i due punti. Loro sono già salve, arrivano qua senza nulla da perdere, quindi non dobbiamo fare scherzi". Pavia domenica scorsa ha segnato 11 punti ad Empoli ed è in crescita, i tifosi sono entusiasti di aver ritrovato la capitana: "I tifosi sono stati super, ho ringraziato tutti e lo faccio ancora, anche per i post che hanno pubblicato sui social. Questo mi rende molto, molto orgogliosa, non solo come giocatrice, come capitano ma anche come persona, sentire l'affetto delle persone è la cosa più bella, indipendentemente dai punti in classifica. Mi sento meglio fisicamente, punto molto su quell'aspetto, quindi mi sta dando una grande forza e carica per essere più competitiva sul campo".