ABA League: lotta per la sopravvivenza

La sintesi del ventesimo turno di Lega Adriatica
05.03.2019 08:00 di Marco Garbin  articolo letto 327 volte
D. Mavra (Krka)
D. Mavra (Krka)

Dopo la pausa per le qualificazioni ai mondiali tornano in campo i club balcanici e a farla da padrona è una parola sola: sopravvivere.
La lotta per guadagnarsi un posto nel torneo del prossimo anno è talmente accesa da far passare quasi in secondo piano l'equilibratissimo super-derby di Serbia fra Stella Rossa e Partizan.
A sudare freddo in coda sono le slovene Olimpija Ljubljana e Krka Novo Mesto.
I biancoverdi della capitale, impegnati nello scontro salvezza contro il FMP, perdono al photofinish pur dominati per tutto il match a rimbalzo (37:21). Decisivo l'errore del pur ottimo Lapornik nel tentativo in extremis dall'arco, che per i serbi vale la matematica salvezza e per i compagni ancora (almeno) un turno di sofferenze.
Ancora in bilico le sorti dell'Igokea, che complica la vita al Mornar. Nella vittoria di misura dei bosniaci fondamentale l'apporto di Latavious Williams (16p, 4r, 2s).
Poco da sognare per lo Zadar che resta ad una lunghezza dall'inferno. I croati si piegano facilmente in trasferta contro il Buducnost.
In ultima posizione comunque si fa festa. Potrebbe essere lo slogan degli sloveni del Krka che contro il Cedevita fanno bottino grosso! Micidiale il break finale di 10:2 con il quale i biancoverdi tagliano le gambe alla seconda in classifica. Nel match spicca fra tutti Dominik Mavra (video) che in 30 minuti spesi sul parquet sigla ben 35 punti con un 70% al tiro. Prestazione "monstre" per il barbuto classe '94 che potrebbe rivelarsi la chiave per la salvezza della truppa di Novo Mesto.

I risultati:
FMP - Olimpija 64:63; Buducnost - Zadar 75:69; Igokea - Mornar 81:60; Krka - Cedevita 82:71; Stella Rossa - Partizan 70:68; Cibona - Mega 89:71.

La classifica:
Stella Rossa 39, Buducnost 34, Cedevita 34, Partizan 33, Mega 30, FMP 29, Cibona 28, Zadar, Igokea e Mornar 27, Olimpija e Krka 26.