ABA League: Il fattore "fatica" scende in campo

La sintesi del quindicesimo turno di Lega Adriatica
15.01.2019 08:00 di Marco Garbin  articolo letto 218 volte
F. Covic (Stella Rossa)
F. Covic (Stella Rossa)

Quando la testa c'è ma iniziano a mancare le gambe inizia il vero divertimento. Gli impegni cui sono chiamate molte delle squadre di ABA, impegnate in lunghe e frequenti trasferte in Europa e fra gli stati balcanici, iniziano infatti a far sentire il loro peso.
E se il Buducnost riesce, grazie alle forze fresche recentemente innestate, a mantenere la concentrazione nonostante l'imminente trasferta contro i blaugrana di venerdì, la Stella Rossa evita di un soffio la prima sconfitta.
I montenegrini, guidati dall'ottimo Clark (17p) piegano la resistenza casalinga del FMP, ma solo nel finale, mentre la Stella Rossa a propulsione Ragland (18p) subisce, incedibile a dirsi, la superiorità a rimbalzo dei modesti bosniaci del Igokea, costretti al mea culpa per aver sprecato ben 2 match point! Di riffa o di raffa la Stella Rossa mantiene così l'imbattibilità nel torneo.
E se le grandi iniziano a vacillare rafforzano le loro posizioni di outsider Partizan e Cedevita, con i croati all'ottava vittoria consecutiva.

I risultati:
FMP - Buducnost 70:87; Igokea - Stella Rossa 77:79; Partizan - Krka 87:55; Cedevita - Cibona 89:68; Olimpija - Mega 91:78; Mornar - Zadar 89:81.

La classifica:
Stella Rossa 30, Cedevita 26, Buducnost 25, Partizan 24, Mega 23, FMP, Mornar e Cibona 21, Olimpija, Zadar e Igokea 20, Krka 19.