Caso Dike Napoli, analogie col caso delle turche di Hatay?

07.02.2019 17:20 di Martino Parise Twitter:    Vedi letture
Caso Dike Napoli, analogie col caso delle turche di Hatay?

Appena due settimane fa la Dike Napoli annunciava il ritiro dal campionato; di colpe e responsabilità si è già parlato, di che provvedimenti attuare per evitare questo tipo di situazione, anche. Vediamo allora cosa sta succedendo in Turchia, per la precisione ad Antakya, dove la società di Hatay, militante in EuroLega, è anch'essa presunta vittima di problemi economici.

Il presidente Serhat Bayraktar ha voluto fare il punto della situazione e spiegare le ultime vicende con un comunicato ufficiale, in cui dichiara di aver fatto il meglio possibile nei suoi 4 anni ad Hatay, garantendo due successi in Coppa del Presidente e due semifinali di EuroCup. La società, dall'inizio della stagione, ha tagliato Glory Johnson, Alexis Jones, Courtney Paris e Hind Ben Abdelkader: Bayrhaktar afferma che l'esclusione dal roster è avvenuta per lo scarso rendimento delle giocatrici, non per problemi finanziari e che, per Paris e Ben Abdelkader, c'era sì un ritardo di un mese nei pagamenti degli stipendi, ma la responsabilità, secondo il Presidente, è della crisi finanziaria della Turchia e non di problemi interni alla società, oltre a considerare che esistono alcuni club i quali accumulano molto piú ritardo nei pagamenti. Inoltre, nonostante la partita persa a Riga per 87-36 abbia sottolineato, secondo il Presidente, quanto Paris e Ben Abdelkader fossero disimpegnate e non propense a giocare per vincere, il numero 1 di Hatay sarebbe felice di raccoglierle in squadra qualora ce ne fosse la possibilità. Ciò che è sicuro è che Hatay, dopo la cessione delle due giocatrici, ha vinto le successive 4 partite e Bayrhaktar è convinto che il merito sia del fatto che la squadra sia ora composta di atlete che onorano realmente il nome di Hatay.

La questione che ci poniamo è, evidentemente, se Bayrakhtar abbia rilasciato questo comunicato esclusivamente per spiegare l'accaduto, oppure se stia cercando di mascherare eventuali gravi responsabilità personali, sulla stessa linea della dirigenza della Dike Napoli quando attribuí allo spostamento al PalaCaravita le colpe del ritiro dal campionato.