NBA - La storia di Giannis e Thanasis Antetokounmpo

31.03.2018 16:00 di Emanuele Grignolio  articolo letto 521 volte
Thanasis e Giannis
Thanasis e Giannis

Quante storie sentiamo al giorno d’oggi di persone costrette a scappare o semplicemente trasferirsi dal loro paese d’origine in un altro, per trovare lavoro o chissà che altro. I nostri due protagonisti della storia di oggi hanno dovuto fare lo stesso, nel 1992, e si trasferirono dalla Nigeria in Grecia. Lì mamma Veronica e papà Charles misero su una bella famiglia con cinque pargoli. La vita però non era delle più facili. I ragazzi erano costretti a fare diversi lavori per aiutare la famiglia, dai manovali ai babysitter o addirittura vendere oggetti taroccati ai bordi delle strade. Nonostante questo, a volte, la qualità del pasto in tavola non era delle migliori. All’interno del quintetto di figli della famiglia Adetokunbo, o Antetokounmpo come cambiò una volta giunta sul suolo ellenico, c’erano Thanasis e Giannis. Dotati di un’altezza e mezzi atletici fuori dal comune. Il primo arriverà a quota 201 centimetri, mentre il secondo farà ancora meglio di 10 centimetri. La pallacanestro sembrava fatta apposta per loro e così iniziarono a praticarla. All’inizio però i due furono costretti ad utilizzare lo stesso paio di scarpe e quindi non poterono giocare insieme, però il talento e l’atletismo per fare carriera c’erano eccome. Infatti oggi Thanasis gioca nel Panathinaikos e, dopo un po’ di D-League, è anche riuscito ad assaggiare qualche scampolo di NBA, mentre Giannis è ormai una delle stelle che rendono il futuro della Lega più roseo che mai.