Milano si candida a Capitale italiana del Maxibasket

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1425 volte
Milano si candida a Capitale italiana del Maxibasket

(di Mario Natucci). Gli Over milanesi non si fermano. Non siamo nemmeno a metà settembre e già hanno all’attivo due allenamenti. Attenzione, non partitelle così, tanto per divertirsi, ma allenamenti guidati attentamente – e con passione – da coach che sanno il fatto loro.   Sabato scorso si è svolto il secondo allenamento nella palestra Cappelli Sforza. Gli allenamenti continuano sabato 16 e sabato 23 terzo per culminare in una amichevole di lusso venerdì 29 presso il Centro Sportivo Iseo, Via Iseo 10 – Milano.

Su basi serie - Come abbiamo già anticipato, si è costituita una società su basi serie, con un programma molto semplice e concreto: mantenere in attività tutti i giocatori nati prima del 1960, che hanno voglia di rimettersi in gioco. Lo scopo è quello di fornire giocatori alle formazioni azzurre che partecipano alle competizioni internazionali di maxibasket, campionati mondiali o europei.
 Tutto nasce dal séguito che hanno avuto le nazionali azzurre che hanno partecipato ai mondiali del luglio scorso svoltisi a Montecatini Terme: la formazione Over 60, vicecampione mondiale alle spalle degli Usa, la quella Over 65 e quella Over 70, classificatasi al quarto posto.

C’è ancora un futuro - Anche a 60 anni c’è ancora un futuro sui campi da basket. L’importante, naturalmente, è la passione. Che davvero non manca.  In poco tempo il numero dei giocatori si è dilatato. Eccoli, rigorosamente in ordine alfabetico:  Barba   Massimo , play   con un passato in promozione (Ebro);
Bassani Andrea,  play, Promozione; Begotti ala ( Team 72); Bertulessi Alessandro  1,80  play  (Osio Sotto);
Bianchini Paolo  guardia (Mobilquattro, Xerox); Blasi   Alberto ala (Xerox); Boselli guardia (Serie C);
Camorani Gabriele,  guardia; Donato  Marino, centro  (Serie D); Esposito Sergio, ( Serie C); Fumagalli    Mario, ala (Patriarca Udine, Serie A); Invernizzi  Silvano, guardia (Corsico); Lazizzera Massimo,  ala; Maccheroni Giuseppe  2,00 centro  (Xerox, Serie A); Marchetti  Alex  guardia ala (Scavolini, Serie A); Paolella Giovanni, play  (Promozione); Papetti Giorgio, guardia - ala (Simmenthal, Mobil4, Serie A); Pecorelli  Roberto (Prima Divisione); Perego  Dario, centro  (Promozione); Petrosino  Nino,  guardia; Sarina  Massimo,  guardia (Mobilquattro, Serie A); Stenco  Maurizio, ala  (Serie C); Turra  Claudio  guardia Goriziana, serie A, Ausosiemens); Villella   Alberto, ala (Promozione); Zaninelli Mario, guardia (Innocenti).

Allenatori di vaglia -   A dirigere questo nutrito gruppo di Over c’è un poker di allenatori di vaglia: Cesare Angeretti (Brugherio), Paolo  Casalini (Olimpia Milano); Igino Fucci (Social Osa); Werther Pedrazzi (Brugherio).
Con queste premesse Milano si avvìa a occupare una posizione importante nel maxibasket. A diventare, anzi, capitale del maxibasket, un movimento che sta prendendo sempre più piede in Italia. Lo dimostra il raduno del 29 settembre, che rappresenta una rassegna generale delle forze Over dai 60 anni in su. Anche in questo Milano dà il buon esempio, perché si sta preparando per tempo. I buoni risultati verranno.

mario natucci