FIP - Gianni Petrucci chiama la candidatura italiana a Eurobasket 2021

19.09.2018 15:15 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
FIP - Gianni Petrucci chiama la candidatura italiana a Eurobasket 2021

Il presidente della FIP Gianni Petrucci annuncia la candidatura italiana ad ospitare Eurobasket 2021. E' un passaggio importante che risulta dall'intervista di Piero Guerrini su Tuttosport. Ecco le sue parole.

Brooks a tempo di record. Abbiamo bruciato le tappe, fatto tutto il possibile. E il nostro funzionario Valle ha svolto un grande lavoro, intendo ringraziarlo di cuore. C’è chi sostiene che così si sia favorita Milano? Quando si applicano le regole, se sono note in anticipo, nessuno può lagnarsi. Come l’Armani potevano provarci altri. Ma Milano è stata molto intraprendente, va riconosciuto. 

Candidatura per Eurobasket 2021. Siamo in piena corsa per ospitare un girone, ma ci sono altre 11 Nazioni candidate. Dino Meneghin, vicepresidente del Bureau, ricorderà però che nel 1921, 100 anni prima, è nata la Fip e che la Fip è tra le federazioni fondatrici di FIBA Inoltre da 30 anni, cioè dal 1991, non si organizza una grande manifestazione. La fase finale, comunque non è alla nostra portata economica. 

Volley sulla RAI, Basket sulle pay tv. Finalmente ho occasione di chiarire. Il volley per un Mondiale può gestire e vendere i diritti in autonomia, ovvio che abbia scelto la tv in chiaro. Tre anni fa FIBA ha indetto una gara vinta da Sky sulla Rai per i Mondiali e le manifestazioni internazionali maschili e femminili. Le critiche sui social lasciano il tempo che trovano. 

La Lega e i diritti di immagine. La regola deliberata rimane, ma ci sono facoltà della ComTec di intervenire.

Italia e Mondiali. Olimpiadi e Mondiali sono i sogni di tutti i giocatori. E in ogni incontro che ho avuto, i ragazzi mi hanno ricordato che nessuno di loro vi ha mai preso parte. Le divergenze si appianeranno di sicuro al cospetto della volontà di partecipare e del bene comune.

Sacchetti confermato CT? Per quanto mi riguarda sì. Da parte nostra non c’è nessun problema.