EuroBasket 2017 - La prima amichevole per l'Italia è una passeggiata corroborante!

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1182 volte
EuroBasket 2017 - La prima amichevole per l'Italia è una passeggiata corroborante!

Nonostante la settimana di grande lavoro svolta agli ordini del ct Ettore Messina nel ritiro di Folgaria, l'Italia trova subito la brillantezza necessaria per aggiudicarsi con agio la prima uscita del suo percorso estivo di preparazione ad Eurobasket, sbarazzandosi con un rotondo 96-36 della modesta Bielorussia davanti a un PalaTrento affollato da 2.000 tifosi. A trascinare gli azzurri alla sesta finale consecutiva su sei edizioni della Trentino Basket Cup (appuntamento domenica alle 20.45 contro l'Olanda) una solida partita nella metà campo difensiva, cui si è aggiunta una buona performance corale pure in attacco, con tutti i 12 giocatori a referto e ben sei atleti in doppia cifra guidati dagli attesissimi Datome (14), Gallinari e Belinelli (10 a testa).

La cronaca: gli azzurri partono forte, trascinati dalla gran voglia di giocare di Hackett (4) e da una tripla di Filloy (15-5). La Bielorussia reagisce con Liutych (5) riportandosi a meno sette, ma solo per essere respinta con perdite dagli azzurri galvanizzati dall'ingresso in campo di Datome. I 7 del capitano, con tanto di buzzer beater a fine primo quarto, mandano le squadre alla prima sosta su un eloquente 28-13.

Nel secondo periodo l'Italia mette sul parquet il giusto atteggiamento difensivo, chiudendo la via del canestro agli avversari per cinque minuti buoni, e guadagnando così gli spazi giusti per accendersi in contropiede, dove Cervi aggiunge alle sue note qualità di uomo d'area anche un paio di rimorchi d'autore (36-13 al 15' con 9 della torre reggiana). La gara scorre piacevole con gli azzurri in controllo, e con il pubblico del PalaTrento a entusiasmarsi per un paio di giocate di Gallinari e una stoppata di Cusin su Parakhouski. Alla pausa lunga è 40-22, con la Bielorussia già alle prese con i 5 falli di Kudrautsau aggrappata alle percussioni di Liutych (12). 

Ad inizio terzo quarto coach Messina manda in campo un quintetto di grande fisicità con Hackett, Belinelli e Gallinari a giocare sul perimetro attorno a Melli e Cervi, anche se è affidandosi alla regia di Filloy che la squadra azzurra trova il ritmo offensivo per allungare ulteriormente, spinta da due triple di Gallinari (55-25 al 26' con 10 del nuovo acquisto dei Los Angeles Clippers).  La gara è virtualmente finita e i due tecnici pescano a piene mani dalle rispettive panchine, con il caloroso pubblico del PalaTrento (ben 2.000 spettatori per le semifinali) a entusiasmarsi per lo spettacolo offerto dall'Italbasket. FInisce 96-36 con appuntamento per la finale Italia-Olanda fissato per domenica alle 20.45. 

ITALIA - BIELORUSSIA 96-36 (28-13, 40-22, 69-27)

ITALIA: Hackett 5, Belinelli 10, Aradori 3, Filloy 10, Gallinari 10, Melli 8, Cusin 4, Cervi 11, Cinciarini 5, Tonut 10, Burns 6, Datome 14. Coach: Messina.

BIELORUSSIA: Tatur, Korzh, Vabishchevich 2, Sitnik 5, Kudrautsau 2, Salash, Meshcharakou 4, Parakhouski 1, Liutych 14, Beliankou, Paliashchuk 4, Ovsepyan, Semianuk 2, Vashkevich 2. Coach: Krutsikau.