Come iniziò l'incredibile legame tra Kareem Abdul-Jabbar e John Wooden

 di Emanuele Grignolio  articolo letto 381 volte
Abdul-Jabbar e Wooden
Abdul-Jabbar e Wooden

All’età di 18 anni decise di attraversare gli States per andare a studiare, o meglio giocare a pallacanestro, all’università di UCLA. L’obiettivo non era quello di studiare in una delle migliori università americane, ma conoscere uno degli allenatori più grandi della storia del Gioco: John Wooden. La prima lezione del “Maestro” però non fu come i compagni di squadra se la sarebbero aspettata, perché Wooden esordì parlando di come mettere le calze in modo da non permettere la formazione delle vesciche. Tutti rimasero delusi da quella lezione, tranne il nostro protagonista che capì subito il motivo di quell’apparentemente inutile discorso: la cura dei particolari. Ovviamente avrete capito che il protagonista di questa storia è Kareem Abdul-Jabbar, al secolo Lew Alcindor, che quel giorno vide crearsi uno dei legami più forti di sempre, oltre il colore della pelle e oltre la pallacanestro. Un legame che può essere riassunto con due fotografie, la prima vede un giovane ragazzo intento ad ascoltare i consigli del Maestro, mentre nella seconda possiamo vedere un uomo adulto fiero nell’accompagnare a braccetto una persona che ha formato non solo il giocatore, ma prima ancora l’uomo.

Sicuramente il buon vecchio John da lassù ti starà facendo gli auguri come noi. Auguri a Kareem Abdul-Jabbar che oggi compie 71 anni