Champions League - Varese affonda nel Mar Baltico, il Neptunas domina

25.10.2016 21:10 di Alessandro Palermo  articolo letto 665 volte
Champions League - Varese affonda nel Mar Baltico, il Neptunas domina

La Openjobmetis di coach Paolo Moretti cade in terra baltica, nella tana del Neptunas. Alla Svyturio Arena finisce 94 a 60 per la squadra lituana. Padroni di casa che partono subito forte, portandosi avanti 9-0 dopo pochi minuti. La OJM, grazie anche a due triple consecutive di capitan Cavaliero, riesce ad accorciare il distacco (13-12). Ma mentre Varese veste i panni della preda indifesa, il Neptunas ha gli occhi della tigre e non molla un solo secondo. Soltanto una tripla Avramovic nel finale della prima frazione, non permette ai lituani di scappare sul +10. Il primo quarto si chiude 24-17 per i lituani. Nei secondi 10' non va meglio alla OJM che inciampa nel -13 (35-22), intestardendosi con il tiro da tre. Dopo tredici minuti di gioco, il dato delle triple tentate è emblematico: 2/6 per i padroni di casa, 5/12 per la squadra di Moretti. Varese, sempre al 13', ha segnato soltanto sei punti nel pitturato, contro i 22 degli avversari. Dato eclatante, che dimostra fin da subito lo strapotere dei lituani nell'area. Nel pitturato Klimavicius e Grant sono due bei mastini ed i biancorossi soffrono più che mai.

Nel secondo tempo il copione non cambia, anzi diventa più drastico e noioso ai fini dello spettacolo. In avvio di secondo tempo l'ex Virtus Roma Jimmy Baron segna una bomba da otto metri, portando avanti i suoi di venti punti (67-47). Il quarto ed ultimo periodo vede una sola squadra in campo e non è Varese. Finisce in disfatta, 90 a 64 per il Neptunas. Alla Openjobmetis non resta che resettare tutto e ricaricare le batterie per la trasferta di Pistoia, valevole per la quinta giornata di Serie A.

Per il Neptunas 19 di Baron e 16 di Klimavicius.
Per Varese 15 punti di Avramovic, unica nota positiva della serata lituana, e 13 di Campani.


Alessadro Palermo