Botta e risposta: la replica della Lega Basket alla nota della FIP

29.12.2017 19:27 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 863 volte
Botta e risposta: la replica della Lega Basket alla nota della FIP

Il comunicato con l'intervista di stamattina al presidente di Lega Basket Egidio Bianchi (qui) è stato seguito nel primo pomeriggio da una pronta risposta della FIP (qui) dopo la quale pubblichiamo anche la replica di Lega Basket che segue:

La Lega prende atto della precisazione della Fip e ribadisce la sua posizione in merito all’aumento della capienza dei palasport della Serie A a 5 mila posti a sedere già da questi play off: una decisione assunta autonomamente dalla stessa Fip e alla quale la Lega e i suoi club comunque si adegueranno. Ugualmente la Lega specifica che già lo scorso 29 novembre, presentando alla Fip il suo progetto, aveva risposto sul tema prevedendo come eventuali deroghe andassero concesse solo “a progetti che abbiano fattibilità tecnica acclarata, copertura finanziaria definita e sostenibile e presentati per valutazione agli uffici competenti dei Comuni interessati”. In virtù di ciò, i club stanno definendo i progetti di adeguamento dei loro impianti, sui quali caso per caso dovrà essere effettuata una specifica valutazione. Stante la costante ed ampia disponibilità della Lega al confronto, confermata dai molteplici incontri intervenuti con il Presidente Petrucci (a cui fra l’altro è stata manifestata la richiesta di un nuovo immediato incontro anche dopo l’assemblea del 18 dicembre sia dal Presidente Bianchi che dal Consigliere Federale Costa), la Lega, mentre rigetta con forza l’accusa in merito alla impossibilità di confrontarsi su temi più ampi delle contingenze del momento, accoglie con soddisfazione la notizia che la Fip sta studiando un progetto sull’impiego di giocatori italiani e sull’attività giovanile che, per quanto riguarda la Serie A, dovrà comunque vedere la Lega come interlocutore obbligato. Si sarebbe auspicato al contempo che questo progetto fosse già stato presentato e discusso nelle numerose occasioni in cui Fip e Lega si sono confrontate in questi mesi e nelle quali la stessa Federazione ha ritenuto di ridurre il confronto a singoli temi come la capienza degli impianti e la eleggibilità dei giocatori senza sforzarsi, come invece sta facendo la Lega, di inserirli in un progetto articolato ed a lungo termine che coinvolga il sistema basket.