A - Baraldi contro Milano: "Domina sul campo e nelle stanze istituzionali, e questo non va"

11.10.2018 08:23 di Giorgio Bosco  articolo letto 7630 volte
Fonte: repubblica.bologna
A - Baraldi contro Milano: "Domina sul campo e nelle stanze istituzionali, e questo non va"

Luca Baraldi intervistato da repubblica.bologna ha mandato diverse frecciatine all'Olimpia Armani Milano: "Quest’anno abbiamo speso qualcosa più di quello scorso: dopo Milano e Venezia ci siamo noi. L’arrivo di Punter nasce da qui: ha voluto un anno solo di contratto, perché è convinto di essere non bravo, ma molto bravo. Ne parleremo in primavera. Finirà a Milano, dopo? Se va via, non va lì. Fin dove arriva l’Armani, ci arriviamo. Milano è la più grande società italiana. Domina sul campo e nelle stanze istituzionali, e questo non va, A volte ci rivedo l’atteggiamento della Juve in Lega Calcio. Non conta solo il denaro, tutti i club hanno la loro dignità. Proli è un grandissimo manager, ma deve confrontarsi con un basket che sta cambiando. Ci sono grandi proprietà, non solo noi. Alla Virtus, e anche all’intera A1, farebbe bene riavere la Fortitudo" . E sul futuro: " Sogno, negli anni, una Segafredo Arena. E vorrei che Bologna, e non parlo di tifosi, ci supportasse. La Virtus è di Segafredo al 40%, ma ora la stiamo supportando al 90%. Se la città ci sta dietro, il nostro può diventare un grandissimo progetto europeo. Per l’Eurolega, verso cui meditiamo un passaggio morbido, ci vuole un budget di 30 milioni di dollari. Tre volte il nostro".