Le dichiarazioni del GM del Fenerbahce Maurizio Gherardini a Pick and Roll

23.11.2016 12:48 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 178 volte
Le dichiarazioni del GM del Fenerbahce Maurizio Gherardini a Pick and Roll

Il General Manager del Fenerbahce Maurizio Gherardini è intervenuto a Pick and Roll in onda ieri sera come ogni Martedì alle ore 20 su San Marino RTV (canale 520 Sky). Il programma è condotto da Gherardo Resta con in studio Alberto Bucci. Le dichiarazioni del Gm del Fenerbahçe, formazione impegnata domani contro l'Olimpia Milano per l'EuroLeague, ha detto:

Eurobasket. “Non è facile fare valutazioni a distanza dall’evento, sulla carta sembra un buon girone dove l’Italia al completo insieme alla Lituania è la favorita”

Fenerbahce e Obradovic. “Siamo tutti di fronte ad una formula completamente diversa. Una doppia competizione, 3-4 partite settimanali molto simili ai ritmi Nba, e si presta più che in passato a delle sorprese. Non sappiamo ancora quando Bogdanovic rientrerà. Dobbiamo avere pazienza. Confermo l’offerta e il desiderio di proseguire con Obradovic, dobbiamo stringere la cosa e lavorare sui dettagli”

Olimpia Milano. “Per noi e per loro è un test molto interessante. Milano è una squadra molto migliorata come qualità e profondità rispetto allo scorso anno e ci aspettiamo una partita diversa dallo scorso. Milano può certamente combattere per i play off fino alla fine. Gentile è genio e sregolatezza ma se riesce ad essere in linea con la gestione del gruppo è un valore aggiunto che pochi hanno in quella posizione”

Riforma EuroLeague. "Il basket va in una certa direzione, non lo puoi fermare. La crescita passa attraverso questo nuovo modo di interpretare tutto, siamo all’inizio di un processo, dobbiamo adeguarci tutti: dirigenti, allenatori, giocatori, tifosi”.

F4 e Eurobasket ad Istanbul. “Credo che non ci siano problemi. L’imprevedibile lo è ovunque, io è 3 anni che vivo li e l’ho sempre vissuta alla stessa maniera, non ho mai percepito qualcosa di diverso nella quotidianità, soprattutto nell’evento sportivo. Saranno momenti di pallacanestro da vivere. Istanbul è la piattaforma di maggior successo in Europa per il basket. Da tifoso la vivrei serenamente”.