Fortitudo Bologna: presentato Valentino Renzi

17.05.2019 12:55 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: Fortitudo Bologna
Fortitudo Bologna: presentato Valentino Renzi

E’ stato ufficialmente presentato questa mattina Valentino Renzi, figura di grande spicco ed esperienza che si inserirà nell’organico del Club biancoblu per condividere assieme ai vertici del sodalizio dell’Aquila le diverse necessità che (fin dall’inizio della stagione agonistica 2019/20) saranno quotidianamente da affrontare. Valentino Renzi ha ricoperto incarichi dirigenziali ed istituzionali di assoluto prestigio nel mondo del basket (Vice Presidente FIP, Presidente di Legadue e, per un quinquennio, di Legabasket) ed è stato introdotto dal Presidente della Fortitudo Pallacanestro, Christian Pavani.

”Saremo insieme su parecchi fronti. Il suo contratto è a vita, come quello di Mancinelli. Tra persone serie non c’è bisogno di stabilire scadenze contrattuali, se c’è stima non serve definire dei termini. E per questo motivo, non c’è per lui una carica ben definita. Insieme vogliamo fare il bene della Fortitudo, questo è l’unico aspetto che conta”.

A seguire, parola a Valentino Renzi

“E’ stata una proposta inaspettata, quando mi è stato chiesto ho subito accettato. Vivere la pallacanestro ad alto livello per me è sempre entusiasmante, oltre che una professione è una passione. Sono stato per anni rappresentante di istituzioni sportive, ho colto al volo questa opportunità di vivere una nuova esperienza da dirigente. Poi a Bologna, dove storia e tifo ci dicono che si può fare un buon lavoro.
Il mio ruolo? Molto semplice: una consulenza che riguarderà tutto il lavoro della società, di supporto al presidente, dalla prima squadra alle giovanili.
Che basket ritrovo? Lo stesso di 5 anni fa, quando andai via c’erano problemi che si sono mantenuti, perché questo movimento pur avendo fatto ottimi risultati soffre ancora e porta a ricavi non sbalorditivi. Il nostro obiettivo sarà avere un numero di abbonati ancora vicino alla capienza del Paladozza.
Prima di fare il presidente di Legadue e di Legabasket, ho ricoperto per 20 anni il ruolo di dirigente sportivo. Le indicazioni le daranno Antimo Martino e Marco Carraretto. Stiamo con i piedi per terra, sapendo che dobbiamo fare un campionato nuovo e totalmente diverso dalla A2.”