E' in arrivo Playground Milano League!

19.03.2018 18:08 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 690 volte
E' in arrivo Playground Milano League!

Playground Milano League è il più importante progetto mai realizzato sui playground milanesi, un contenitore di eventi che animeranno i campetti della città nel prossimo mese di giugno: dal basket 3 contro 3 alle arti di strada fino a The MINALS, la grande festa finale al Parco Robinson.
Il prossimo mese di giugno, con un’appendice finale nel primo sabato di luglio, Milano offrirà il palcoscenico alla prima edizione di Playground Milano League, evento organizzato da Scuola Basket Sound ASD e patrocinato dal Comune di Milano, un progetto sul basket 3vs3 e su altre arti di strada che vedrà coinvolta tutta la città.
Playground Milano League è un contenitore di eventi che animeranno i playground milanesi (uno per ciascuno dei 9 Municipi) nel prossimo mese di giugno: sabato 9, sabato 16 e sabato 23, con l’evento finale, The MINALS, previsto per sabato 7 luglio al Parco Robinson di via Rimini.

All’interno del progetto Playground Milano League avremo:
 The League, una vera e propria lega di basket 3vs3, maschile e femminile, aperto a tutti (da under14 a senior)
 Pass & Shoot, una sfida a coppie senza distinzione di genere ed età
 Street Art Contest, quattro CONTEST sulle arti di strada, gratuiti e aperti a tutti
 The MINALS, l’evento conclusivo di Playground Milano League, con le finali di The League, Pass & Shoot, Street Art Contest e altre iniziative.

Playground Milano League, oltre al patrocinio del Comune di Milano, può vantare anche quello del CONI Lombardia, del Comitato Regionale Lombardia Federazione Italiana Pallacanestro, del CSI Centro Sportivo Italiano Comitato di Milano.
A sostegno del progetto Playground Milano League i due giocatori più rappresentativi del basket tricolore maschile e femminile. Si tratta ovviamente di Danilo Gallinari, ala della nazionale italiana e dei Los Angeles Clippers nella NBA, e di Cecilia Zandalasini, stella nascente del basket tricolore in rosa, già protagonista con la maglia dell’Italia, di Schio e delle Minnesota Lynx nella WNBA.
Uno dei principali obiettivi del progetto Playground Milano League è quello di generare risorse da destinare alla comunità: da un lato, attraverso un’attività di charity; dall’altro, lasciando in eredità esperienze, emozioni, connessioni, senso di appartenenza, “cose”, da condividere sul Territorio.
Nel primo caso sono state identificate due Onlus sul territorio milanese, L’Amico Charly e Comunità Nuova, alle quali verranno destinati fondi provenienti dalle iscrizioni e dall’accordo con alcuni partner commerciali del progetto.
Relativamente alle cose da lasciare in eredità sul territorio, grazie alla collaborazione con i partner desideriamo contribuire con un segno tangibile a rendere più fruibili le aree su cui verranno disputate le gare.

Tutte le info sul sito:

DICHIARAZIONI
“Siamo molto entusiasti di questa iniziativa soprattutto per la sua capacità di coniugare il valore dello
sport di squadra a quello della beneficienza. – dichiara l’assessore allo Sport del Comune di Milano
Roberta Guaineri – In questo modo ai nostri ragazzi passa un doppio messaggio: non solo lo sport di
squadra all’aria aperta è importante per il benessere psicofisico, ma può anche diventare un mezzo per
sostenere partite importanti dal punto di vista sociale”.

“Questo progetto dimostra ancora una volta come dalla sinergia tra pubblico e privato possano
nascere iniziative in grado di valorizzare il territorio e favorire la coesione sociale. - ha aggiunto
l’assessore al Verde Pierfrancesco Maran - In città abbiamo oltre 400 strutture di street sport a
disposizione di tutti i cittadini ed è grazie a iniziativa come questa che questi spazi si trasformano in
luoghi di aggregazione, soprattutto nei quartieri più periferici”.

“Scuola Basket Sound è un’associazione nata recentemente con il chiaro intento di divulgare valori
importanti e imprescindibili dell'etica nello Sport e della sua valenza educativa. Inoltre attraverso gli
eventi finora organizzati abbiamo sempre provato a coniugare sport e solidarietà. – dichiara, Paolo
Avantaggiato, presidente di Scuola Basket Sound – Playground Milano League è una grande
opportunità per dare continuità ai nostri intenti, partendo dalla strada, intesa come scuola di vita, il
luogo dove si sviluppa l'intero percorso del nostro evento”.

“Da sempre Coca-Cola è impegnata per promuovere lo sviluppo sociale del territorio in cui opera: per
questo abbiamo deciso di rinnovare il nostro legame con Milano sostenendo Playground Milano
League. - ha dichiarato Cristina Camilli, responsabile Relazioni Istituzionali di Coca-Cola Italia -
Dopo l’Esposizione Universale del 2015 abbiamo donato al Comune di Milano il nostro padiglione,
trasformandolo in campo da basket, per metterlo a disposizione della collettività; a distanza di due
anni, siamo orgogliosi che il playground di Parco Robinson sia stato scelto per ospitare anche la finale
del torneo, confermando così il suo ruolo di polo di attrazione e aggregazione, non solo per gli
abitanti del quartiere ma per l’intera città. ”

“Playground Milano League, una sfida giocata sui campi di strada di tutto il territorio del Comune di
Milano, una competizione sportiva del tutto nuova che avvicina le aziende e il territorio. – dichiarano
da SEA - SEA sosterrà l’iniziativa e la partecipazione anche attraverso alcune squadre, contribuendo
così ad avvicinare le nostre persone a questa disciplina sportiva. I valori dello sport sono importanti e
validi anche nella coesione ed il lavoro in azienda ed è per questo che SEA è sempre pronta a
supportare queste iniziative”.

“La nostra Banca riserva grande attenzione allo sport giovanile come attività d’elezione per la crescita
sociale e morale dei ragazzi, ma anche al più ampio sostegno di iniziative sociali sul territorio – dichiara
Giuseppe Maino, Presidente del Consiglio di Amministrazione di BCC Milano – Playground Milano
League è un’iniziativa che coniuga entrambi gli aspetti e ci consente di realizzare la nostra mission
aziendale nelle strade e nei quartieri della Metropoli ”.

“La Fip Lombardia ha concesso con piacere il patrocinio alla manifestazione Playground Milano
League, che vedrà protagonista il basket in città la prossima estate. – dichiara Alberto Bellondi,
Presidente Comitato Regionale Lombardia FIP - I playground sono luoghi di aggregazione e di
incontro per i giovani che amano il basket e che qui possono sfidarsi e divertirsi all’aria aperta.
Un’iniziativa come questa non può che trovare il consenso di chi, come noi, si spende quotidianamente
promuovere e diffondere la passione per la pallacanestro.
Buon divertimento a tutti!”

“È con immenso piacere che accogliamo l’invito di partecipare all’iniziativa Playground Milano League
formulatoci da Scuola Basket Sound ASD: siamo in completa sintonia sull’importanza dello sport come
strumento educativo coinvolgente e inclusivo. – dichiara Giovanni Pasculli di Comunità Nuova - I
quaranta ragazzi che parteciperanno a Playground Milano League frequentano il nostro centro sociale
Barrio’s, il Centro per Giovani, oppure le attività del progetto SportZone. Un sentito grazie anche a
Coca-Cola, che sosterrà la partecipazione dei nostri ragazzi alle competizioni di basket, condividendo
l’approccio allo sport come strumento d’intervento”

“E’ davvero con grande piacere che L’amico Charly ha accolto l’invito di Scuola Basket Sound di
partecipare a Playground Milano League: l’associazione, che da sempre ha individuato nella pratica
sportiva uno strumento cardine per la promozione del benessere e dell’integrazione degli adolescenti
in tutte le sue accezioni, si è trovata da subito in perfetta sintonia con un evento dove le parole chiave
sono “regole”, “sano spirito competitivo”, “senso di appartenenza” e “connessioni”. – dichiara
Alessandra Monaco, de L’amico Charly - Grazie alla volontà di Scuola Basket Sound e al sostegno di
Coca Cola, L’amico Charly avrà inoltre la possibilità di continuare la promozione della pratica sportiva
in maniera totalmente gratuita per tutti i giovani che quotidianamente frequentano il suo centro, ma
soprattutto potrà far partecipare i suoi ragazzi al più grande evento di basket 3vs3 mai organizzato sui
playground milanesi”.