NBA - Warriors di collettivo per aver ragione dei Lakers

15.03.2018 07:50 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 204 volte
NBA - Warriors di collettivo per aver ragione dei Lakers

Senza gli Splash Brothers e senza Draymond Green, Kevin Durant deve radunare il collettivo dei Warriors per aver ragione dei Lakers che vedono l'occasione per una vittoria di prestigio alla Oracle Arena. La coppia Julius Randle – Brook Lopez segna 12 dei primi 13 dei giallo-viola; Durant prende in cura Lonzo Ball, la difesa di Golden State sale, Thomas rilancia i losangelini e il primo tempo va in archivio sul 55-55 con il buzzer di Ball.

Young e Cook protagonisti del 15-2 della ripresa con cui i Warriors vorrebbero staccare i Lakers; che però si rifanno sotto grazie a qualche palla persa dei padroni di casa 89-82 al 36'. Looney e Iguodala rilanciano i padroni di casa, una tripla di Ennis riporta i losangelini dentro il match però Randle commette tre falli in trenta secondi ed è fuori. Finalmente l'ennesimo allungo di Golden State con Casspi e Young si rivela irrecuperabile per gli uomini di Luke Walton.

Finisce 117-106. Boxscore: 26 Durant, 18 Young, 15 Casspi, 13 Livingston e Cook, 11 Looney, 10p+12r Pachulia per Golden State; 22p+10r Randle, 20 Thomas e Lopez, 13 Caldwell-Pope, 12 Ennis, 8p+11as Ball per i Lakers.