NBA - La tempesta Draymond Green si abbatte sui Rockets

15.05.2018 10:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 659 volte
NBA - La tempesta Draymond Green si abbatte sui Rockets

Si può tranquillamente affermare che Draymond Green, in gara 1 contro i Rockets, sia sembrato particolarmente teso nella fase iniziale, moltiplicando le proteste agli arbitri e mostrando segni di irritazione. L'interno dei Warriors ha persino subito un fallo tecnico dopo un minuto per una mossa inappropriata e piuttosto inutile su James Harden, quando si sarebbe dovuta fare solo una semplice rimessa laterale. Lamentandosi, anche se il fischio contro di lui era più che logico.

Voleva inviare un messaggio speciale ai Rockets? "No", ha detto in sala stampa il miglior difensore della scorsa stagione. "Sono così perché sono le finali della Conference, e più giochiamo nei play-off, maggiore è l'intensità che dobbiamo mettere per vincere. Siamo andati alle Finals per tre anni di fila, e quindi lo so. So anche dove devo aumentare la mia intensità per aiutare la mia squadra a vincere."

I numeri della prestazione di Draymond. La prova di green è stata così sottolineata da Steve Kerr: "Questo è il giocatore moderno NBA perfetto, una delle persone più competitive al mondo." Solo cinque punti ma Draymond Green è stato particolarmente brillante nell'organizzazione del gioco, con nove assist, e nella sua difesa con nove rimbalzi, due palle rubate, due stoppate e una presenza importante in aiuto durante le penetrazioni dei Rockets, ma anche rimbalzo per tagliare fuori gli avversari e lanciare i contropiedi.