Lega A - Playoff, Venezia spiega il basket a Cremona, e la Vanoli saluta (3-0)

17.05.2018 22:33 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 667 volte
Lega A - Playoff, Venezia spiega il basket a Cremona, e la Vanoli saluta (3-0)

Gara 3 al PalaRadi, con Sacchetti che vuole sapere quanta benzina abbiano i suoi uomini in corpo. La risposta la dà la Reyer di De Raffaele che dispiega il suo basket migliore, prende l'abbrivio con il 15-25 del primo quarto con 10 di Daye, sorride, ringrazia e saluta 32-47 all'intervallo con De Nicolao a tirare tre liberi (discutibili) a tempo scaduto e Peric che deve ancora venir fuori come finora in questi playoff. La Vanoli non brilla in alcun dato statistico; ed è difficile con 4/21 da tre punti riuscire a risalire; la prima di Johnson-Odom arriva sul 39-53 ed è una goccia nell'oceano che divide le due squadre. Milbourne e Portannese  per un minibreak che Peric vanifica con il +15 Reyer al 30'.

 

Palla rubata e BOOM!
La schiacciata di Bramos! | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)

 

 

E così non resta che arrivare in fondo, salutare con qualche lacrimuccia il finire della carriera di Drake Diener, ringraziare una squadra che avrebbe dovuto giocare l'A2 allestire e partecipare con una squadra spumeggiante alla stagione 2017-18 arrivando fino a qui. E anche aver assicurato una annata di crescita a un ragazzo importante per il basket italiano come Simone Fontecchio. Venezia va avanti per scrivere il prossimo capitolo della stagione in semifinale; in ogni caso quella che arriverà tra Avellino e Trento le regalerà qualche giorno di riposo. E mentre insieme a questi pensieri passano i titoli di coda del match, l'Umana, con il +17 nei rimbalzi, dilaga e chiude qualsiasi discussione speciosa su eventuali errori arbitrali, critica che comincia a stufarci.

Vanoli - Umana 72-99 (0-3). 21 Johnson-Odom, 9 Fontecchio e D. Diener per Cremona; 19 Daye, 14 Biligha, 13 Peric e Tonut, 12 Bramos, 10 Sosa per Venezia.

 


Solo applausi per Drake Diener, che saluta Cremona e il basket giocato ❤ | |

— Eurosport IT (@Eurosport_IT)