Lega A - Egidio Bianchi dà i numeri... della stagione 2017-18

07.06.2018 10:50 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 236 volte
Lega A - Egidio Bianchi dà i numeri... della stagione 2017-18

Il presidente LBA Egidio Bianchi ha rilasciato una intervista nella sede di Tuttosport, di cui riportiamo i passi salienti.

Risultati. Il nostro campionato è in crescita ma il nostro obiettivo è tornare a essere un riferimento nel movimento. Il bilancio è positivo, l'equilibrio ha destato maggiore interesse, le presenze nei palasport sono in aumento e la parte femminile è salita al 375. L'audience tv è molto incoraggiante in Rai e mancano i dati della finale con Milano presente. Siamo oltre i 100.000 spettatori di media. Eurosport ha avuto dati migliori di Sky la scorsa stagione, ma il vero segnale è quello del Player, lo streaming con le duecentoquaranta partite trasmesse, 4 milioni di ore, il fatto che ciascun utente abbia visto 3,6 partite a giornata, che il 70% degli utenti sia tra i 25 e i 44 anni. Per gli abbonati siamo a quota 165.000 e tra questi il 65 vede solo il basket in streaming. Ci aspettiamo una ulteriore crescita la prossima stagione.

Rapporto con la FIP. Risolto il nodo dell'eleggibilità con i 6 stranieri più 6 italiani o cinque più cinque, la situazione si è sbloccata e tutti i tavoli sono aperti. Anche tra le nostra mura di casa. Dove abbiamo un tavolo tecnico sportivo e uno per lo sviluppo dei settori giovanili, un altro per ampliare il nostro intervento etico-sociale. Lanceremo un progetto scuole nel 2019-20, in collaborazione ci auguriamo con Fip. Partiamo subito con il torneo Next Gen.

Società franchigia. La priorità è avere un campionato sostenibile, l'idea è condivisa con LNP per A2 e B, porrebbero nascere rapporti di collaborazione anche tra queste due serie. Con LNP collaboriamo anche per il ranking per i premi giovanili, i settori Forse servirà una modifica dello Statuto Fip. Dobbiamo studiare soluzioni per le tipologie di contratto ai giocatori, per i trasferimenti continui tra i club in collaborazione. Le società franchigia partiranno dal 2019-20.

Cambiamenti in arrivo. Sui palasport sarà fatta un'analisi dei bacini di utenza, da parte nostra su input Fip. In un piccolo centro, ad esempio, meglio sistemare arene esistenti che costruire cattedrali troppo grandi. Ma migliorare i servizi è necessario. Il traguardo è quello delle smart arenas, di cui s'è parlato in un workshop a Milano. Vogliamo collaborare con il credito sportivo. Ma ci sono segnali positivi in tal senso. Venezia ha il progetto arrivato. Inaugureremo l'arena di Brescia con la Supercoppa. Reggio Emilia raggiungerà i 5000 spettatori in estate, Sassari sta compiendo lavori. Abbiamo problemi a Cremona, Cantù - che comunque ha Desio - e Brindisi. Confidiamo si risolvano. Il progetto dei 5000 spettatori andrà a regime dal 2020-21.