Lega A - A Torino il tempo stringe davvero

04.05.2019 08:46 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Lega A - A Torino il tempo stringe davvero

"Il tempo stringe davvero" scrive stamani Piero Guerrini su La Stampa riguardo alla situazione finanziaria dell'Auxilium Torino. Certo i quattro mesi di schermaglie con il gruppo Leonis ne hanno fatto perdere troppo, i versamenti di Forni per reggere la baracca fino all'arrivo di un nuovo proprietario hanno ridotto l'esposizione debitoria - certamente provocata da una certa leggerezza di gestione nel contrattualizzare allenatori e giocatori a gogò -, le infinite cadute di immagine hanno reso muto lo sponsor che potrebbe risolvere tutto con uno schiocco di dita, ma non si trova chi ha la passione, oltre la competenza finanziaria, per cercare di risollevare le sorti della società. Muoversi o non si arriverà a fine giugno.

"I 450mila euro che Dmitry Gerasimenko avrebbe dovuto versare con due bonifici secondo accordi non sono ancora arrivati" spiega Guerrini. "Lo stesso Gerasimenko ha comunicato il blocco dei versamenti stessi. E insomma l’investimento del discusso imprenditore russo, il cui ingresso aveva indotto Legabasket ad escludere l’Auxilium dal campionato è tramontato. Stipendi e competenze per la Comtec (Commissione tecnica di controllo) sono stari pagati con il versamento importante del presidente in uscita (anzi ormai uscito) Antonio Forni e con quello di Giovanni Paolo Terzolo, leader del Gruppo Una Mole per il basket. Mancano ancora 1.2 milioni, mal contati, oltre alla parte che sarebbe stata garantita dal gruppo locale, tuttora in attesa. E nessun nome nuovo si è fatto avanti o ha risposto positivamente. Ecco, la domanda vera, per ora senza risposte, è perché nessuno si sia mosso in salvataggio del basket di Serie A torinese."