Serie C - Virtus Siena a gara 2 contro Pielle Livorno (1-0)

23.05.2018 12:32 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 285 volte
Serie C - Virtus Siena a gara 2 contro Pielle Livorno (1-0)

Dopo la sofferta ma importantissima vittoria in Gara 1, per la Sovrana Pulizie è ora di concentrarsi su Gara 2, che i rossoblu giocheranno Giovedì 23 alle 21.15 al PalaCorsoni, per poi spostarsi per le successive due gare a Livorno.

Con il vantaggio 1-0 nella serie, una vittoria consentirebbe ai virtussini di andare a Livorno, campo ancora imbattuto nei Playoff, con la possibilità di chiudere la serie in tre partite. Ecco le parole del vice coach Ceccarelli:

 

Una vittoria importante ma difficile in Gara 1. Cosa ha portato al successo finale?

«Gara 1 va divisa in due momenti: i primi due quarti dove loro sono stati bravi a metterci in difficoltà prima di tutto a livello fisico, sporcandoci le conclusioni e costringendoci a delle extra rotazioni in difesa. Al contrario nei secondi due quarti ci hanno lasciato qualcosa in difesa; ci hanno concesso i primi due tiri, che sono andati dentro, ci hanno dato un po' di morale e a quel punto la nostra difesa è salita di qualità e siamo stati noi a sporcare i tiri e a spezzare il ritmo che avevano in attacco fino a quel momento. Lì poi è cambiata la partita, perché loro hanno fatto 5 punto nel terzo quarto, noi da -17 siamo tornai avanti e poi a quel punto noi ci abbiamo creduto, loro sono stati sempre più in difficoltà e la differenza è venuta fuori poi nel finale, dove abbiamo vinto, pur soffrendo ma sempre con qualche punto di vantaggio».

 

Come andrà affrontata Gara 2?

«Andrà affrontata limitando quelli che sono i loro punti di forza, ad esempio l'asse play-pivot; Dell'Agnello, Toppo e Benini sono i giocatori da tenere d'occhio in quel gruppo lì. Dovremo limitare i loro movimenti, senza pensare che facciano 0 punti, ma dobbiamo concedergli qualche tiro più difficile, situazioni che a loro piacciono meno, e dobbiamo essere noi a giocare con un ritmo diverso sin dall'inizio della partita. Dobbiamo correre un po' di più, dobbiamo anche tirare con più fiducia perché ci sono voluti 30 minuti in Gara 1 per prendersi dei tiri in fiducia che invece andrebbero presi fin dall'inizo».

 

Alla luce di ciò che è successo in Gara 1, come arriverà Livorno a Gara 2?

«Secondo me gli abbiamo dato un po' di motivo in più per crederci. Loro verranno qui agguerriti, provando a fare il massimo, perché hanno visto che qualcosa possono provare a portare via da qui. Secondo me sarà una serie molto equilibrata, aldilà del fattore campo. La differenza la faranno i piccoli dettagli, gli aggiustamenti in corso durante la partita, il vedere cosa sta funzionando e cosa no. Gara 1 ha sorriso un po' di più a noi, ma sarà una serie lunga ed apertissima tra due squadre che sono lì, con pochissima differenza».