Serie C - Vigevano, Pilotti: «Abbiamo chiaro l’obiettivo: andare in serie B»

Il capitano di Vigevano: «Scelto soltanto perché sono il più vecchio»
06.10.2017 09:16 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 156 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie C - Vigevano, Pilotti: «Abbiamo chiaro l’obiettivo: andare in serie B»

Andrea Pilotti arriva dalla serie B, ma è subito entrato alla perfezione nei meccanismi della C Gold e in quelli di Vigevano, come il ruolo di capitano che gli è stato assegnato richiede. «Essere il capitano di questa squadra è una bella responsabilità, anche perché siamo tutti giocatori che hanno esperienza. Sono stato scelto perché sono il più vecchio e ho qualche mese in più di Benzoni, ma anche perché vivendo a Vigevano sono il più presente. Sono convinto che comunque tutti avrebbero potuto ricoprire questo ruolo tra i miei compagni».

Pur essendo la squadra gialloblu rinnovata in buona parte il gruppo che si è creato si è subito dimostrato affiatato. È lo stesso Pilotti a spiegare: «Io conoscevo di vista molti dei giocatori di Vigevano, ma tra noi ci siamo subito ambientati e abbiamo formato un bel gruppo sia in campo che fuori. Siamo tutti buoni tiratori e giocatori da venti punti nelle mani, ma siamo riusciti a capire che dobbiamo rinunciare a volte ai nostri tiri per l’economia della squadra. In questo ci ha aiutato il fatto che abbiamo ben presente qual è il nostro obiettivo finale, cioè quello di conquistare la promozione in serie B».

L’inizio è stato subito con il botto, visto che nella prima giornata di campionato i ducali hanno superato la principale avversaria alla vittoria finale Gazzada. «Uno dei vantaggi di questa squadra - dice Pilotti - è quello di avere una panchina lunga di effettivi. Si ha spesso la possibilità di entrare in campo freschi e di dare un contributo maggiore. Rispetto ai nostri avversari poi ci avvantaggia senza dubbio il poterci allenare sei volte la settimana, mentre la maggior parte delle altre squadre si allena solo tre volte. Abbiamo comunque in questi mesi caricato molto, anche se il nostro rimane un investimento a lungo termine, in vista della vittoria finale».

Andrea Ballone