Serie C - Vigevano onnipotente, annichilita la Ju.Vi Cremona

In quello che era annunciato come un importante test pre-play-off, straordinaria prova di superiorità della squadra di coach Paolo Piazza.
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 638 volte
Fonte: Inforete
Serie C - Vigevano onnipotente, annichilita la Ju.Vi Cremona

Una prova di onnipotenza. Nella partita che chiude la Poule Promozione, totalmente inutile ai fini della classifica ma non a quelli sportivi, la ForEnergy Vigevano strapazza la Ju.Vi. Cremona (88-54) in una partita nella quale i ducali hanno tirato 56 volte dall’arco dei tre punti. La striscia di successi dei gialloblù (nella foto Marmonti) di coach Paolo Piazza sale a 32. Di fila.

Il match si apre con Cremona che prova a fare la voce grossa (3-8) ma la ForEnergy si avvicina con una tripla di Verri e sorpassa con Benzoni (14-13 con 4’42” da giocare). Boffini ciuffa il trepunti del 16-13 poi Radunic impatta. Si gioca su ritmi alti e con una precisione rivedibile al tiro. Entra Bassi e trova da 3 punti il 19-16 con 1’59” sul cronometro. Cremona va a zona e dopo un primo attacco che muore ai 24” Grugnetti recapita il 22-16. Prima della sirena c’è spazio per la tripla di Bozzetti che fissa il 22-19 del 10’.

Il secondo periodo si apre con una affondo di Verri che attesta lo strapotere dell’esterno di Parma in un campionato come la C Gold. Benzoni converte un rimbalzo offensivo e poi depone ancora: mancano 6’41’ e i ducali conducono 28-21. Cremona fatica a trovare il canestro, Minoli invece taglia il campo e va ad appoggiare al vetro il 30-23. E quando Benzoni segna con l’affondo e i ducali scappano sul 32-23 coach Brotto va in time-out. L’inerzia però non cambia: Grunetti segna in arresto e tiro dalla lunetta, poi Pilotti dall’arco lontano. La seconda forza del campionato è sempre più lontana e al riposo lungo c’è ancora solo un barlume di partita: 40-25.

La sfida di fatto finisce lì. Perché al rientro il campo Vigevano piazza un 14-0 di avvio che intontisce gli avversari. Come un pugile suonato Cremona non riesce ad arginare le folate offensive di Vigevano che alterna le giocate interne ai missili dal perimetro. In un amen il solco diventa un oceano: Bassi, Boffini e Grugnetti colpiscono dall’arco e all’ultima sosta la ForEnergy vede i cremonesi lontanissimi (74-39).

L’ultimo periodo diventa così una formalità, con Vigevano che resta però con la testa nella partita, dimostrando tutte le qualità di una squadra che davvero ha poco a che spartire con la categoria. Il divario si allarga ancora e Cremona saluta con sollievo l’ultima sirena che fissa un 88-54 che non si dimenticherà in fretta. La prossima settimana, intanto e finalmente, sarà play-off.

ForEnergy Vigevano: Minoli 12, Boffini 8, Verri 18, Benzoni 19, Pilotti 9, Ferri, Grugnetti 13, Bottacin, Bassi 6, Pavone 3. All. Piazza.

Ju.Vi. Cremona: Belloni 5, Gorla 3, Ndiaye 2, Radunic 16, Cazzaniga 3, Vacchelli 2, Mantovani, Basola 2, Stagnati 13, Bozzetti 6, Sbernardori 2. All. Brotto,

Parziali: 22-19; 40-25; 74-39.

Tiri liberi: Vigevano 8/11, Cremona 3/8.

Umberto Zanichelli