Serie C - Vigevano continua nella sua stagione perfetta. Eliminata Cislago

11.05.2018 00:02 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 411 volte
Fonte: Inforete
Grugnetti (Vigevano)
Grugnetti (Vigevano)

Tutto come previsto. La ForEnergy piega Cislago anche in gara-2 (56-73) e continua la sua “stagione perfetta” entrando in semifinale dalla porta principale. I gialloblù giocano con applicazione per l’intero arco della partita per non farsi sorprendere da una squadra digiuna di successi dall’inizio dell’anno solare ma che contro di loro ha sempre offerto prove consistenti.

I padroni di casa sanno di essere davanti ad una impresa titanica, ma non si sottraggono. E così come era prevedibile l’avvio è tutto sulla spinta emotiva. Cislago scappa sul 9-4 con Grampa a 5’57” mentre la ForEnergy entra progressivamente in temperatura senza cadere nel tranello di alzare troppo i ritmi. A 4’41” coach Piazza butta nella mischia Pavone che al primo possesso fattura canestro e fallo. E’ il preambolo del 2-14 di parziale con il quale i ducali allungano. La tripla di Boffini segna il primo vantaggio esterno (11-14 con 2’32” sul cronometro) e coach Biffi va in time-out. Cattaneo tiene vivi i suoi ma è un trepunti di Pilotti a fissare il 12-30 del 10’.

Il secondo periodo si apre con una tripla di Minoli; poi si innesca anche Benzoni. Coach Piazza utilizza Verri come secondo lungo fino al ritorno in campo di Pilotti. Cislago prova a restare in scia ma Grugnetti (nella foto Marmonti) ciuffa la tripla del 18-28 con 5’04” da giocare. Cappellari è il più produttivo dei suoi e i suoi 4 punti portano al 22-28 a - 4’09” con Piazza che ha visto abbastanza e ferma il gioco con il time-out. Si torna dentro e sono le triple di Pilotti e Benzoni a dare alla ForEnergy il 24-34 con Vigevano che attacca con eccellente circolazione di palla. Digianvittorio trova il fondo della retina, così come Grugnetti che segna il 26-36 punteggio con il quale le squadre vanno al riposo lungo.

I ducali restano con la testa nella partita e il terzo quarto si apre con un parziale di 2-7 che un gioco da 3 punti di Verri dilata al 28-45 con 6’45” sul tabellone. Due sberle da tre punti di Boffini valgono il 28-52 con 4’32” da giocare. Sembra ormai che tutto sia compiuto ma Cislago non molla: Cattaneo e Freri confezionano 6 punti in un amen e ancora Piazza spezza il ritmo dei padroni di casa con la sospensione. Il divario resta però consistente anche se Cislago riparte dopo diversi minuti opachi. A rimettere le cose a posto ci pensa Grugnetti che a 6” dall’ultimo stop piazza la tripla che sigilla il 41-58 con cui si rifiata.

Per mettere in ghiaccio definitivamente la partita a Vigevano servono meno di un paio di minuti, il tempo cioè di un recupero e facile appoggio di Minoli e di una tripla di Benzoni per il 41-63. Passano 40” e Grugnetti ciuffa dall’arco più lontano per il 43-66 con coach Biffi che va in time-out, almeno per chiedere ai suoi di giocare vero fino alla fine, perché sa che la ForEnergy lo farà. I ducali non devono che amministrare un vantaggio che resta sempre consistente e chiudono la serie in due partite, guadagnano qualche giorno in più di riposo e aspettano di conoscere la prossima avversaria che uscirà dalla terza e ultima sfida tra Milanotre e Cernusco in programma sabato pomeriggio.

 

Cistellum Cislago: Digianvittorio 11, Grampa 11, Pirovano 2, Cattaneo 13, Cappellari 12, Belvisi, Millauro, Saibene, Rimoldi, Freri 3, Ponzelletti 4. All. Biffi.

ForEnergy Vigevano: Grugnetti 13, Boffini 11, Verri 6, Benzoni 15, Pilotti 14, Ferri, Minoli 6, Bottacin, Bassi 2, Pavone 6.

Parziali: 13-20; 26-36; 41-58.

Tiri liberi: Cislago 5/5, Vigevano 12/16.

 

Umberto Zanichelli