Serie C - Vigevano con un straordinario quarto periodo batte Saronno

Negli ultimi dieci minuti gialloblù perfetti: i brianzoli si arrendono
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 284 volte
Fonte: Inforete
Benzoni (16 punti)
Benzoni (16 punti)

Con un ultimo quarto di straordinaria concretezza la ForEnergy Vigevano ribalta l'inerzia della sfida, sino a quel punto in mano a Saronno, e continua la sua striscia positiva in campionato. Ma non è stato affatto facile per gli uomini di coach Paolo Piazza avere ragione di una Robur (71-66 il finale) che per 30' è stata meritatamente al comando delle operazioni. Senza Boffini, fermo dopo l'infortunio di domenica, i ducali hanno le polveri bagnate in avvio e Saronno ne approfitta subito per passare davanti. Gli ospiti non solo ci restano ma tentano anche un primo strappo sul 9-13 con 1'20" sul cronometro. I ducali tengono ma vanno alla sosta sotto (9-16).

Si torna in campo ma la musica non cambia. Anzi Gurioli aggiusta il mirino e la Robur allunga (9-18). Ferri tenta di bloccare l'emorragia ma ancora Gurioli piazza la tripla del +10 (13-23) con ancora più di metà quarto da bruciare. Verri è il più produttivo dei ducali in attacco ed è lui a tenere Vigevano in scia. Il gap però è ancora troppo consistente e al riposo lungo la ForEnergy ha il fiatone (27-34).

Il terzo periodo dovrebbe essere quello della riscossa. Niente da fare. Sono ancora quelli della Robur a fare quello che vogliono con Politi dentro l'area pitturata e Gurioli fuori: suo il 32-43 con 5'49" da giocare. Vigevano sprofonda (34-48 a 4'30" dall'ultima sosta) e questa volta sembra che non ci siano le risorse per provare a rimettere le cose a posto. Prima dell'ultimo stop però già si intravede qualche cambiamento: i ducali sono più concreti e Pilotti piazza il 44-53 a 1'08" dalla penultima sirena e al riposo il tabellone dice 44-52.

Adesso la ForEnergy è davvero un'altra cosa: i ducali tolgono il velo grigio che ha impedito loro di brillare nei 30' precedenti e con la freddezza di un killer non lasciano scampo alla Robur. Pilotti ancora riavvicina (50-54 a 8'31" dalla fine); Novati tenta di allargare il solco, ma per i brianzoli è l'inizio della fine. Vigevano ritrova d'incanto le percentuali e con esse tutto quanto di buono aveva messo in vetrina nelle settimane passate. Benzoni decide che è tempo di scacciare gli affanni e piazza le "banderillas"  che piegano Saronno: sua la tripla del 60-58 con 5'50" da giocare che fa esplodere il "Basletta". Ormai la Robur è come un pugile suonato: tenta di colpire ma spara a salve, invece i ducali non sbagliano più niente e alla sirena finale sono ormai lontani.

ForEnergy Vigevano - Imo Robur Saronno 71 - 66 

ForEnergy Vigevano: Verri 10; Ferri 9; Grugnetti 13; Benzoni 16; Pilotti 11; Pavone 5; Moretti; Bassi 2; n.e. Bottacin. All. Piazza.

Robur Saronno: Politi 12; Cacciani 3; Gurioli 19; Novati 10; Leva 7; Turatti, Banfi; Danelutti 6; De Piccoli 6; Furlanetto 3; n.e. Tresso. All. Bianchi.

Parziali: 9-16; 27-34; 44-53.

Tiri liberi: Vigevano 9/19, Saronno 3/7

Umberto Zanichelli