Serie C - Vigevano completa la scalata con 38 vittorie su 38 gare e vola in Serie B! A Saronno è apoteosi

Il sogno adesso è realtà: la ForEnergy batte ancora Saronno (69-94). Ai gialloblù sono sufficienti due quarti per chiudere il discorso con un Ferri da 7/8 da tre punti e 21 punti.
07.06.2018 11:11 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 570 volte
Fonte: Inforete
Serie C - Vigevano completa la scalata con 38 vittorie su 38 gare e vola in Serie B! A Saronno è apoteosi

Un capolavoro. La ForEnergy Vigevano saluta la C Gold ed entra in serie B dalla porta principale chiudendo a Saronno una stagione da 38 vittorie consecutive. Ai ducali sono sufficienti due quarti per mettere in ghiaccio il successo (69-94) che è il degno coronamento di una stagione indimenticabile.

L'avvio, come era ampiamente immaginabile, è con le squadre contratte. Su Vigevano in particolare c'è ancora qualche ombra di gara-1, vinta con una rabbiosa reazione negli ultimi tre minuti e mezzo e in rimonta. Anche sul legno di Saronno la partenza è con il freno a mano tirato: la ForEnergy addirittura non segna per più di 4', una vera rarità. Ma quando Benzoni rompe il digiuno Saronno è lì, a soli 2 punti di vantaggio. Piazza vuole subito in campo Pavone per limitare Politi e Minoli (nella foto Marmonti) parte in quintetto perché Grugnetti è acciaccato. E meno male. Perché il passaggio in campo di “Scugni” fa registrare 9 punti in un amen e l'allungo ducale per l'11-17 che manda tutti alla prima sosta.

Quella che si abbatte su Saronno nella seconda frazione è una grandinata di triple che costruisce il 13-36 di frazione. La ForEnergy mette a dimora 11 triple che spezzano la Robur. Ferri in striscia (5/5 in frazione dall'arco lontano) segna anche bendato e la squadra di casa non riesce a contenere lo strapotere ducale. Adesso c'è l'ombra della paura a paralizzare Saronno e i ducali possono andare a segno ancora con Minoli. Vigevano dilaga e al riposo lungo il tabellone dice 24-53.

La seconda parte della gara non regala più sussulti perché la ForEnergy mantiere saldamente il controllo della gara respingendo con veemenza i timidi tentativi di Saronno di rimettersi anche parzialmente in linea di galleggiamento. Al 30' il tabellone ha già emesso il suo verdetto: 46-75. Non ci saranno più emozioni perché i ducali possono controllare a loro piacimento il ritmo del match e rintuzzare i tentativi dei padroni di casa di colmare il divario. Impossibile nella serata da 7/8 da tre di Ale Ferri nella quale Vigevano offre l'ennesima prova della sua superiorità. Coach Piazza chiede concentrazione ai suoi sino alle fine ma la festa gialloblù è già iniziata prima dell'ultima sirena e dell'invasione di campo che è il saluto dei ducali alla C Gold.

 

Robur Saronno: Mariani 8, Leva 2, Gurioli 15, Cacciani 10, Politi 6; Tresso 2, Degrada 15, De Piccoli 2, Novati 9; n.e. Banfi e Dhaoui. All. Bianchi.

ForEnergy Vigevano: Minoli 10, Boffini 11, Verri 3, Benzoni 12, Pavone 9, Ferri 21, Grugnetti 16, Bottacin, Bassi 2, Pilotti 10. All. Piazza.

Parziali: 11-17; 24-53; 46-75

Tiri liberi: Saronno 16/21; 18/23.

Umberto Zanichelli