Serie C - Siracusa crocevia importante per il futuro del Gruppo Zenith Messina

19.11.2016 17:29 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 115 volte
Serie C - Siracusa crocevia importante per il futuro del Gruppo Zenith Messina

Seconda trasferta consecutiva per il Gruppo Zenith Messina. I peloritani, dopo l’affermazione ottenuta al PalaFantozzi, viaggiano alla volta di Siracusa per affrontare la Polisportiva Aretusa. La squadra allenata da Paolo Marletta, con otto punti in classifica ed una gara da recuperare in casa del Cocuzza, è reduce da tre vittorie consecutive, ultima delle quali conquistata al PalaKradina contro la Studentesca Licata. Team ben assemblato, quello biancoverde, che può contare sotto canestro su un giocatore di gran livello come Agosta. Il ritorno di Bonaiuto, l’anno scorso a Priolo, ha dato più solidità al roster artuseo, come la conferma del bomber Ale Sorrentino. L’innesto del giovane croato Vujicevic, prelevato dall’Orlandina, e del play statunitense DiTrapano hanno reso il quintetto affidato a Marletta molto competitivo.

L’Aretusa sarà un cliente difficile per i peloritani, i quali sono finalmente tornati al successo a Capo d’Orlando, mettendo in mostra la giusta grinta che serve in questo campionato. Era ciò che chiedevano i dirigenti della Basket School, dopo le non certo esaltanti esibizioni precedenti. Il match di domenica assume una importanza fondamentale nel cammino degli scolari, che sono chiamati a fare gli straordinari per via del triplo impegno ravvicinato in programma nei prossimi otto giorni. Infatti dopo la gara con i siracusani, Weglinski e compagni saranno in campo anche mercoledì 23 in casa nel recupero contro Ragusa e per finire in bellezza, domenica 27 affronteranno, sempre al PalaTracuzzi, l’Alfa Catania. Ci apprestiamo a vivere una settimana cruciale, che ci dirà dove veramente può arrivare il team affidato a Dani Baldaro. Per la gara di Siracusa, il coach messinese potrà contare su tutti i suoi ragazzi, anche se nel corso della settimana qualche problema non è mancato: Soldatesca e Di Dio, influenzati, hanno saltato qualche seduta di allenamento. La squadra si è preparata con grande determinazione e venderà cara la pelle sul parquet aretuseo.

Del prossimo impegno ha parlato il neo dottore Andrea Buono, che in settimana ha conseguito al laurea in Tecniche Audioprotesiche: “Sarà una partita difficile, Siracusa è un’ottima squadra, ma noi siamo galvanizzati dalla vittoria di Capo d’Orlando. Mi aspetto una gara combattuta e noi daremo il 100% per portare a casa i due punti. Non ci preoccupa il fatto di avere tutti questi impegni ravvicinati, sarà un ulteriore stimolo per stare sul pezzo, concentrati, in quanto dobbiamo lottare per la vittoria in ogni partita”.  

Palla a due per Aretusa – Gruppo Zenith Messina, domenica 20 alle ore 18 al PalaKradina, dirigeranno il match i signori Perrone di Catania e Castorina di Giarre.