Serie C - Playoff: Olginate questa sera nella "tana del lupo". Vigevano pronta a sbranarla

10.05.2017 10:58 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 240 volte
Serie C - Playoff: Olginate questa sera nella "tana del lupo". Vigevano pronta a sbranarla

Dopo la quasi-beffa dopo un tempo supplementare in quel di Olginate, la For Energy Vigevano questa sera (inizio ore 21.00) si gioca il retour-macht con gara2 e un unico risultato a disposizione: la vittoria per non "bruciare al vento" un'altra stagione che fin qui l'ha vista protagonista, seppur alle spalle delle due rivali pavesi Edimes e Omnia, anch'esse colpite in questa fase da stress-spicofisico-playoff. Gettato alle spalle l'insuccesso di domenica, la formazione di coach Bianchi è pronta a dimostrare i denti come un animale ferito giocando in un PalaBasletta infuocato come non mai.  Il pubblico vigevanese "sesto uomo" in campo, è pronto a far tremare un po' le gambe ai lecchesi certamente non abituati in questa categoria giocare davanti ad un muro umano ululante e impressionante anche per numero di partecipanti.

 «Cercheremo - dice il general manager Marino Spaccasassi - di ribaltare la sconfitta dell’andata, che ci ha lasciato con molto amaro in bocca. Non avremo ancora a disposizione Jacopo Pozzi e potrebbe essere in forse anche Tessitore le cui condizioni, già precarie, si sono aggravate nella partita di Olginate. Questa situazione naturalmente complica la cose per noi. Nel complesso -continua Spaccasassi - abbiamo disputato una buona partita, ma siamo stati penalizzati da alcune distrazioni, che si sono rivelate fatali nei momenti che contano. Per vincere i play off è necessario avere una grandissima attenzione ai particolari. I dettagli sono la causa della nostra sconfitta. Parlo di un’infrazione di passi di troppo, un piede fuori dal campo o una palla persa che non ci stava. In gara 2 non possiamo più permettercelo». Anche perché Olginate, in gara-1, ha dimostrato di essere una formazione alla quale non si può per nulla lasciare spazio. «Nel finale - spiega Spaccasassi - loro sono stati bravi a trovare il tiro giusto. Certo avremmo potuto commettere fallo prima di lasciarli tirare ed era anche la nostra idea. Purtroppo Zambelli ha anticipato il tiro, che si è concretizzato in un canestro da tre. L’idea era quella di commettere fallo sul ribaltamento di fronte, così da fargli conquistare solo due tiri liberi».

Nonostante l'handicap di giocare senza capitan Pozzi e con un Tessitore non al meglio arrivato a Vigevano proprio per il finale di stagione per mettere a disposizione tutto il suo carisma e la sua esperienza oltre ovviamente ai suoi canestri, la formazione ducale spera di ritrovare punti importanti anche da Mossi, andato fuori giri in gara1 andando a supportare Venturelli (vero spauracchio di Olginate con i suoi 37 punti da record personale messi insieme domenica), mentre interessante sarà la lotta ai rimbalzi dove Strotz e Colombo dovranno fermare la possenza di Tagliabue  e la concretezza di Riva. Da tenere sott'occhio le numerose bocche da fuoco del Golden Olginate che, a turno, hanno già dato un dispiacere ai lomellini. Ma se Grugnetti in regia farà ancora la voce grossa... Vigevano questa sera deve da subito togliere ogni entusiasmo agli ospiti e un buon risultato condito da un'ottima prestazione servirà per l'eventuale "bella" di domenica prossima ancora in quel di Olginate.