Serie C - Playoff: Edimes Pavia domani la "bella" vs Milano3 ma perde Sanlorenzo

Vittoria amara in gara-2 per i ragazzi di Piazza: il lungo di Pavia si rompe il tendine di Achille. Domani, lo "spareggio" inizio ore 18.00 al PalaRavizza di Pavia
13.05.2017 09:28 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 170 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Sanlorenzo
Sanlorenzo

Edimes tira fuori gli attributi e vince di 20 punti a Milano. Un’altra squadra rispetto a quella vista in gara-1. E ora (domani al PalaRavizza, ore 18), si va alla bella, tra le mura amiche.

«Venire a Milano e vincere non poteva certo essere una cosa facile, sapevamo che sarebbe stata una partita molto fisica e intensa, ma abbiamo cominciato nel modo migliore con i primi punti dando il timbro alla partita. Chiaramente anche loro non si sono lasciati intimorire, infatti nel secondo quarto sono stati bravi a non cedere al nostro gioco in attacco e difensivamente. Noi non abbiamo mai smesso di difendere e siamo riusciti a trovare soluzioni brillanti gestendo, in maniera non semplice per l’infortunio di Sanlorenzo e i falli di Bialkowski e di Freri, tutto il gioco. Per pareggiare la loro aggressività siamo stati continui in tutta la partita, noi non riusciamo ad essere cattivi ma giocare di intensità è il nostro punto di forza»: queste le parole di coach Piazza subito dopo la splendida vittoria, 61-81, di gara 2 dei playoff al Palabasiglio di MilanoTre mercoledì sera. Una grande soddisfazione mista purtroppo a preoccupazione per il brutto infortunio di Sanlorenzo, rottura del tendine d’Achille, che lo ha messo fuori gioco. Ed è proprio il n. 17 dell’Edimes, assieme a Stefano Degrada, i fautori principali della vittoria: Sanlorenzo 12 pt, Degrada 21. «È stata una bella partita perché, a parte i punti, ho cercato subito di dare la carica alla squadra e di trascinarli mentalmente, sono davvero partito a razzo. All’inizio abbiamo fatto fatica, ma nel secondo tempo siamo riusciti ad andare a +10 con una gran difesa. Abbiamo vinto perché siamo stati uniti e ci abbiamo davvero creduto, ma non è finita infatti domenica sarà più dura, specie senza Valerio (Sanlorenzo ndr). Quindi siamo fiduciosi perché sappiamo chi siamo e sappiamo che, se giochiamo così, non ce n’è per nessuno. Ora ricarichiamo le batterie e vedremo domenica di fare una partita come oggi»: così il top scorer Stefano Degrada.