Serie C - Omnia Pavia, soddisfatto coach Celè ed ora c'è la sfida di Vigevano

15.11.2016 11:41 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 102 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie C - Omnia Pavia, soddisfatto coach Celè ed ora c'è la sfida di Vigevano

Marco Celè è soddisfatto per la vittoria e per come è venuta: «Siamo stati bravi ad approfittare del fatto che ai milanesi mancavano un paio di giocatori importanti. Loro hanno tanti under e due defezioni del genere fanno la differenza. Li abbiamo subito messi alle corde, approfittando del fatto che hanno difeso poco. Si sono messi a zona, hanno cercato di limitarci ma siamo stati bravi a metterli alle corde. Siamo partiti bene e andando avanti di 15 punti per loro è calata la notte. Noi siamo anche stati bravi a distribuire i tiri, a non forzare mai e poi ho messo in campo tutti». Pavone immarcabile e Pairone che sta crescendo: sono i due giocatori in evidenza per la Winterass. «Il nostro centro non lo scopriamo oggi – chiude Celè – sa fare poche cose ma quelle le fa benissimo. Ne fa anche molte altre che non si vedono ma che sono altrettanto importanti, come cambiare sui blocchi e tenere gli esterni. Per quanto riguarda Pairone il problema oggi è la tenuta fisica nel lungo periodo, anche stavolta alla fine era in ginocchio, solo che è un giocatore di una intensità e di una tenuta cestistica molto elevata e poi è il tipo di atleta perfetto per il mio sistema di gioco». Il giovane Dario Gay è rimasto in campo oltre venti minuti, segno che coach Celè si fida del suo giovane play: «Siamo partiti forte e messo in campo quel che chiedeva il nostro allenatore. Forse anche troppa intensità, ma è stato importante per mettere in difficoltà i loro tiratori, impedendogli di accendersi». Edoardo Tava, l’altro under arrivato da Tortona, stavolta ha avuto meno spazio del solito, ma anche su di lui Celè non ha perplessità: «E’ stata una partita intensa che abbiamo risolto subito. Il coach mi ha dato spazio e questo è importante».