Serie C - Mortara capolista ma Zanellati frena: «Ora i veri test». Stasera c'è Cermenate

Il coach prudente sull’avvio da favola «Finora non abbiamo incontrato avversari di fascia alta»
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 147 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie C - Mortara capolista ma Zanellati frena: «Ora i veri test». Stasera c'è Cermenate

Per ritrovare la Expo Inox Mortara in testa a punteggio pieno dopo tre giornate di campionato bisogna riandare alla stagione 2012-13, quella della meravigliosa cavalcata vincente nell’allora Divisione nazionale C, vinta a mani basse cogliendo la promozione diretta in Divisione nazionale B. Un’altra squadra e un altro progetto rispetto a quello odierno di consolidamento e crescita. Allora vincere e salire di categoria era l’obiettivo, oggi, di fronte a questo pur sempre gratificante primato, nessuno si scompone e tutti restano con i piedi ben saldi a terra, a cominciare da coach Alfonso Zanellati: «Siamo ovviamente molto contenti di questa posizione odierna di classifica che ci aiuta nell’autostima e che fa morale, ma siamo al tempo stesso molto consapevoli del fatto che, in queste prime tre giornate di campionato, abbiamo incontrato altrettante formazioni non certo di fascia alta», riflette il tecnico vigevanese da oltre dodici anni alla guida del Battaglia. Insomma, bisognerà riparlarne tra poco, quando arriveranno partite contro avversarie di maggior caratura e costruite per vivere una stagione nelle posizioni di vertice, va tradotto il verbo di Zanellati che, infatti, aggiunge: «Già la partita di questa sera, infrasettimanale in casa contro Cermenate, sarà una di queste. Affronteremo una formazione costruita per fare bene con due giocatori veri per ogni ruolo e con l’arrivo sotto canestro di Scurati che è un giocatore importante con esperienze in B».

E qui iniziano i problemi per la Expo Inox, non tanto per l’avversaria in sé, quanto per il modo in cui i gialloblù rischiano di dover affrontare Cermenate: «Kalvis Sprude non ha giocato a Erba per un problema alla caviglia, proverà, ma dubito che ce la faccia perché l’ho visto ancora zoppicante. E poi siamo preoccupati per le condizioni di Cattaneo che è uscito nel finale a Erba dopo aver subito una forte contusione all’anca con conseguenze anche alla schiena. Non l’ho visto bene a fine partita, vedremo se e come potremo recuperarlo. Peccato, mi sarebbe piaciuto testare la squadra al completo contro un’avversaria tosta», riflette Zanellati. Non dovesse recuperare i due infortunati, la Expo Inox giocherebbe contro Cermenate con rotazioni ridottissime con Bossi, Dronjak, Pontisso, Ferretti e Rinaldi quale unico quintetto titolare e poi dietro cinque giovanissimi. «La cosa non ci spaventa, è già successo anche l’anno scorso di schierarci in condizioni quasi disperate trovando da chi c’era risorse inaspettate che ci hanno permesso di giocare alla pari con tutti». Il primato solitario è un piccolo balsamo e, piedi a terra, Mortara sale in spalla al Rinaldi super che non ti aspetti.

Fabio Babetto