Serie C - Magic Chieti: domenica storica, arriva la Sutor Montegranaro

06.10.2018 17:12 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 119 volte
Serie C - Magic Chieti: domenica storica, arriva la Sutor Montegranaro

 Domenica storica per i Magici chiamati ad affrontare, nell’esordio casalingo, la blasonata Sutor Montegranaro, risorta dalle ceneri, dopo aver militato ininterrottamente in serie A dal 2006 al 2014. Avessero voluto i neroverdi scegliersi un avversario più tosto, ambizioso e titolato, per misurare la propria caratura tecnica e le attuali condizioni di forma, non avrebbero potuto trovare di meglio, perché nei pronostici i veregrensi occupano, senza dubbio alcuno, il rango più alto tra le quattordici squadre che compongono il girone. Li allena, ottimamente, il giovane Marco Ciarpella, autoctono coach, ormai al quarto anno di mandato, confermassimo dopo aver fatto sognare nella scorsa stagione i tifosi sutorini ed essere arrivato, al pari di coach Castorina, a sfiorare la promozione in quel di Taranto. Dopo la conferma del tecnico, il presidente Molly Pezzuti ha ridato fiducia a tutti i principali protagonisti della passata stagione, rafforzando l’organico, grazie al travaso dei tre migliori talenti della rinunciante Pedaso. Dai “Piedi dell’Aso” sono, infatti, arrivati tre nomi importanti, a partire da quelli dell’ala forte Riccardo Di Angilla, classe 1985 per 195 cm di altezza e della guardia, classe 1988, Lanfranco Mosconi, i quali dopo aver girato le Marche in lungo e in largo tornano a Montegranaro con l’ambizione di rivestire il ruolo intrigante di “profeti in patria”. A questi si aggiungano i 202 centimetri del centro   Alessio Valentini, espertissimo girovago della categoria che garantisce in ogni partita punti e rimbalzi in doppia cifra.  Le conferme, invece, riguardano in primo luogo due “vecchi” bucanieri, quali il play guardia Luca Rossi, classe 1981, e l’ala piccola Andres Bartoli, classe 1979, atleti con enciclopedica conoscenza della pallacanestro, attestata per entrambi da una ventennale brillante carriera impegnata sui parquet di mezza Italia. Riconferme scontate anche per i due giocatori di maggior spicco nella trascorsa stagione, vale a dire Nicola Temperini, trentenne play guardia, dalla lunga militanza anche nelle categorie superiori, che ha viaggiato ad una media di 15 punti a gara, e Riccardo Lupetti, play al fosforo, anche lui con una dote di punti ragguardevole nelle mani. Chiudono il roster, facendo da contorno in panca, l’ala forte Luigi Selicato e i giovanissimi prospetti di Diego Marcantoni  e Andrea Sabatini.

 

  Gara piena d’insidie, quindi, per i ragazzi di Castorina, che dopo la sfortunata gara di Foligno saranno impegnati a fronteggiare una squadra solida ed apparentemente senza punti deboli, fatta eccezione, forse, per il limitato tonnellaggio sotto canestro, garantito dal solo Valentini. Fossombrone, domenica scorsa, ha ben fronteggiato i gialloblu per tre quarti di partita, cedendo di schianto nella quarta frazione non tanto per mancanza di gambe quanto per il piglio e la superiore personalità di giocatori adusi a dare il meglio nei momenti della gara che più contano. Doti, queste, che, si spera, possano al più presto diventare patrimonio anche dei neroverdi, impegnati in settimana ad oliare gli ingranaggi del proprio gioco e a trovare le soluzione più utili per contrastare le bocche da fuoco dei marchigiani. “Stiamo lavorando per alzare la qualità del nostro gioco - ha dichiarato a riguardo coach Castorina - La gara di domenica scorsa ci ha lasciato un po’ di amaro in bocca ma è stata a mio avviso un passaggio importante per la crescita della mia squadra. Il campionato è estremamente competitivo e ogni domenica ci troveremo di fronte a squadre che hanno roster importanti. La Sutor, squadra ben allenata da Marco Ciarpella, è la favorita assoluta del girone ed è “condannata” dal pronostico a vincere su ogni campo. Il pronostico non è dalla nostra parte ma personalmente sono molto fiducioso. Montegranaro ha caratteristiche molto diverse da Foligno, dovremo adattarci ad un avversario molto forte ma che spero possa mostrare una qualche vulnerabilità, che dovremo sfruttare al meglio, se abbiamo l’ambizione di volerli battere. I pronostici vanno sempre confermati sul parquet e sono spesso fatti per essere smentiti. Noi questo ci auguriamo e questo vogliamo, anche per salutare al meglio l’esordio casalingo al cospetto del nostro pubblico”. Parole, queste, scolpite sulla pietra e che hanno ispirato il lavoro settimanale della squadra, che non ha avuto intoppi o ritardi di alcun genere e che ha evidenziato la crescita di condizione di tutti.

 

   Appuntamento, quindi, al PalaCus Santa Filomena, quando alle ore 18.30 gli arbitri alzeranno palla a due. Sono attesi un centinaio di tifosi provenienti da Montegranaro e ci si attende il tutto esaurito per festeggiare convenientemente la prima in casa dei magici, che per l’occasione mostreranno la nuova “bellissima” maglia neroverde. Non mancate!