Serie C - L’ala messinese Francesco Mazzù è la terza conferma della ZS Group Messina

29.08.2018 00:29 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 270 volte
Serie C - L’ala messinese Francesco Mazzù è la terza conferma della ZS Group Messina

Arriva la terza conferma in casa ZS Group Messina. Dopo Gianlorenzo Corazzon e Cristiano Scimone, anche il messinese Francesco Mazzù indosserà la canotta della Basket School Messina nella stagione 2018/19. Ala piccola classe 1983, 192 cm, Mazzù sarà al suo quinto campionato di fila con gli scolari, dopo due disputati in serie D e altrettanti in C Silver. Nella scorsa stagione, Ciccio ha disputato 21 gare nella regular season registrando una media di 5.76 a partita, con un high di 12 punti nella rocambolesca sfida di Giarre, ed una presenza nei playout: solo pochi i minuti in campo nel match di andata contro il Cus Catania a causa di un infortunio che lo ha messo fuori causa anche per la gara di ritorno. Giocatore veloce, capace di spaccare le difese avversarie con le sue penetrazioni, Mazzù è l’ottavo giocatore contrattualizzato dal club del presidente Zanghì e sarà a disposizione di coach Pippo Sidoti dal 3 settembre, data di inizio della preparazione al prossimo torneo di C Silver che scatterà il 6 ottobre con la trasferta di San Filippo del Mela.

Ciccio, ormai sei il più “anziano” per militanza nella Basket School, sei contento della riconferma? “Sono molto contento di fare ancora parte della Basket School per questa nuova stagione, circostanza che è stata tutt'altro che scontata fino alla fine, viste le rivoluzioni che si sono susseguite nei mesi passati (nuovo palazzetto, orari anticipati). Ma la voglia di far parte del progetto e gli attestati di stima di tutta la compagine societaria hanno vinto tutte le mie riserve”.

L’anno scorso la salvezza è arrivata al primo turno dei playout, ma secondo tanti addetti ai lavori meritavate qualcosa di più… “Sicuramente l’anno scorso ci aspettavamo un epilogo migliore, anche alla luce di quello che eravamo riusciti a mostrare all’inizio del campionato, inanellando un filotto di vittorie che ci aveva fatto ben sperare. Purtroppo non siamo riusciti a raggiungere i playoff, che a mio avviso non solo erano alla nostra portata, ma vista la caratura della squadra probabilmente avremmo meritato. Non è andata così, ma questo mi da nuovi stimoli per affrontare con ancora più voglia e fame la nuova stagione”.

Una squadra praticamente nuova ed un allenatore del calibro di Pippo Sidoti. Quali le tue aspettative? “Non nascondo che un peso determinate ai fini della mia permanenza nella squadra l'ha avuta il nuovo coach Pippo Sidoti. Su di lui c'è poco da dire, il suo curriculum parla da solo, e sono certo che riuscirà a trasmetterci quella mentalità vincente che ha sempre contraddistinto le sue squadre. Contiamo di fare un buon campionato e ottenere qualche soddisfazione in più rispetto al passato. Altro obiettivo da raggiungere sarà riuscire a portare quanti più appassionati possibile al “PalaMili”, in modo da poter avere "l'uomo in più" in campo come nelle scorse stagioni”.