Serie C - La Sovrana Pulizie passa a Colle nella seconda di Coppa Toscana

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 118 volte

Colle: Capaccio 2, Nisticò 10, Moroni, Iozzi 2, Peruzzi V 9, Peruzzi A 15, Cucini, De Santis, De Giuli 8, Sprugnoli 5. All. Vertaldi.

Sovrana Pulizie: Bartoletti 5, Mucci, Bianchi 7, Baldinotti ne, Lenardon 15, Imbrò ne, Ndour 5, Nepi 12, Pucci 6, Bartalucci 2, Falchi 3, Perinti ne. All. Tozzi.

COLLE VAL D’ELSA- Una baby Sovrana Pulizie, a referto con 7/11 nati dal ’97 al 2000, passa a Colle nella seconda giornata di Coppa Toscana. I rossoblù si impongono 51-55 contro una coriacea formazione locale che nonostante le 2 categorie di differenza vende cara la pelle combattendo per tutti i 40’. I rossoblù si presentano senza Simeoli, Olleia e Ceccatelli, con Imbrò in panchina solo per onor di firma. L’avvio è tutto di marca biancorossa, con i fratelli Peruzzi e De Giuli che propiziano il primo parziale (4-12). La Virtus risponde con le iniziative di Nepi e Lenardon, tornando subito avanti nel punteggio, ma chiudendo al primo intervallo sotto di una lunghezza. Nella seconda frazione la Sovrana prova a spingere. Il 2000 Ndour è un fattore nel pitturato e gli altri giovani rispondono presenti con le triple di Falchi e Bartoletti che consentono alla Virtus di chiudere sul +4 all’intervallo lungo. Nella terza frazione i rossoblù cercano di chiudere la contesa, ma dopo il +7 firmato Lenardon, Colle risponde riuscendo nuovamente ad avvicinarsi grazie alle buone giocate di Nisticò, chiudendo la terza frazione sul 36-41. Ad inizio quarto periodo arriva il parziale che fa volare la Virtus sul +10, ma i senesi non chiudono la contesa, permettendo a Colle di rifarsi sotto e di arrivare nuovamente a -3. I canestri di Nepi e Bianchi, però, mettono il sigillo alla vittoria della Sovrana, che si mantiene in testa alla classifica del girone F a pari merito con Arezzo, prossima avversaria di Lenardon e soci. Prossimo impegno mercoledì 13 alle ore 21 al PalaPerucatti contro Amen SBA Arezzo.