Serie C - L'Aux Cus non sfigura alla Crocetta

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 157 volte
Serie C - L'Aux Cus non sfigura alla Crocetta

Luci e ombre per l’Auxilium CUS dalla prima uscita stagionale, l’amichevole giocata sul campo della Crocetta.
Nello score finale (77-68 il risultato della progressione Dei 5 periodi da 10 minuto ciascuno) e nell’andamento del match, i Salesiani, indicati dai pronostici della vigilia come i favoriti principali alla vittoria finale del campionato, non sono così lontani, ma gli spunti di riflessione critica e di lavoro per coach Porcella e il suo staff sono comunque tanti. Come peraltro è logico che sia al termine della prima settimana di lavoro e a 5 dal via della C Gold.
L’assenza di Riviezzo toglie punti di riferimento e verticalità ai gialloblu su entrambi i lati del campo e li priva di un’individualità importante dentro al colorato a fronte di un avversario che può contare su un giocatore della classe e dell’esperienza di Franz Conti.
Tutti i cussini si danno un gran daffare per presidiare il canestro, ma la differenza di peso e di chili rispetto ai crocettini è evidente e l’entusiasmo non basta a colmarla.
Per quanto le gambe non girino sempre al meglio per la durezza dei primi giorni di preparazione, si può dire senza tema di smentita che alla Ballin va in scena una partita molto simile a quelle che dal prossimo mese di ottobre metteranno in palio i due punti.
Buona partenza dell’Aux CUS: Chiotti, il miglior marcatore dei suoi, firma il 3-7 iniziale.
Gioria e Conti azionano la Crocetta e firmano l’aggancio, il sorpasso (11-9) e l’allungo: 17-9 (break di 10-0).
Sulle ampie rotazioni delle panchine (in quella dei padroni di casa manca Ceccarelli, ndt) si distingue il 2000 cussino Tibs, bravo a finire da sotto per due volte: in conclusione di primo quarto e quindi in apertura di secondo: 23-20.
Tre di Campanelli riportano le squadre in parità, poi la scena è tutta di Conti, autore da solo del +10 salesiano. Dimenticato in angolo dalla difesa cussina, Arese imbuca il 36-23 del 19’.
I gialloblu costruiscono gioco a buon ritmo, beneficano della corsa e della faccia tosta dei giovanissimi schierati ma segnano poco e rincorrono svantaggi in doppia cifra fino al 43-31 del 25’. Nella seconda metà del periodo Chiotti prende per mano i suoi, Fantolino ne mette 3 frontali e sull’ultima azione prima della mezzora Russano completa un’azione da manuale per il 45-44.
La parità sul 47 porta ancora la firma di Chiotti al 33’.
Per qualche minuto la Crocetta segna solo dalla linea e al 37’ sul 55-53 Di Matteo va in lunetta per impattare ancora il risultato: 0 su 2. Il doppio errore è punito da Paschetta: perfetti i due tagli dentro sugli assist di Giusto e Gioria. Il 2 su 2 a gioco fermo dell’ex saluzzese vale il 63-53 del 39’.
Nel quinto periodo saltano le difese e gli schemi, e la stanchezza inizia a far capolino: si segnala il 17enne Tiberti che, con la complicità di un’altra tripla di Fantolino, tiene l’Aux CUS a contatto: 73-68. La Crocetta non si distrae e chiude 9 punti davanti.
Prossima uscita dell’Auxilium CUS martedì 5 settembre alla Panetti contro il Sea Settimo (serie C Silver).

DON BOSCO CROCETTA-AUXILIUM CUS TORINO 77-68
Parziali: 19-18, 38-28, 45-44, 63-54
AUXILIUM CUS: Chiotti 21, Russano 8, Di Matteo 3, Ripepi 1, Campanelli 11, Tiberti 9, Stola, Tibs 6, Fantolino 6, Celada, Caratozzolo 3. All. Porcella.