Serie C - Il Cus Jonico torna a vincere nel delicato scontro salvezza a Manfredonia

19.03.2018 06:10 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 102 volte
Serie C - Il Cus Jonico torna a vincere nel delicato scontro salvezza a Manfredonia

La fine di un incubo, le braccia al cielo in segno di vittoria, l’urlo di liberazione per un successo atteso, desiderato e fortemente voluto. La Pu.Ma. Trading Taranto torna a muovere la classifica e lo fa nella partita più delicata, lo scontro diretto sul parquet della Silac Manfredonia nella 27° giornata della serie C Silver. Si tratta del primo successo del 2018, della prima vittoria di coach Caricasole sulla panchina rossoblu al terzo tentativo dopo aver impensierito le prime della classe Ceglie e Monopoli. A trascinare i rossoblu alla vittoria i 29 punti di Veccari (13/18 al tiro) che proprio il tecnico tarantino ha voluto nel ruolo di 6° uomo, partito dalla panchina, ma anche i 20 punti di Fanelli (4/7 da tre) e i 16 di Giovara (7/8 dal campo) ma tutti hanno portato il loro mattone da Fernandez a Gonzalez passando per Caldarola fino ai giovani che hanno messo canestri e punti importanti: 6 per Mastropasqua e Mattei, 3 Alberti.

Coach Caricasole, come deetto, sceglie di lasciare inizialmente in panchina Veccari e parte con Mastropasqua, Giovara, Gonzalez, Fernandez e Fanelli. Ba, Vorzillo, Padalino, Jonikas e Rubbera in quintetto per coach Ciociola.

Primo quarto su grandi ritmi e attacchi in evidenza. Fanelli segna il primo canestro della partita, Padalino risponde. Si va avanti così, da una parte e dall’altra: Gonzalez e Giovara per i rossoblu, Jonikas e la tripla di Vorzillo per l’8-6 sipontino. Mastropasqua ha un buon impatto, 4 punti in fila per il sorpasso ospite, poi le triple di Rubbera e Fanelli ed è 11-13 Cus. Jonikas pareggia poi sull’inerzia della tripla di Vorzillo Manfredonia allunga sul 20-16. Ma è solo un istante perché la tripla di Fanelli e i liberi di Mastropasqua ribaltano il punteggio. Nel finale di quarto dopo i canestri di Vorzillo e Ferraretti c’è anche Veccari che accorcia le distanze insieme a Fanelli per il 25-26.

Prova a scappare via la Silac a inizio secondo quarto con i punti di Padalino e le triple di Vorzillo e Virgilio portandosi a +7. Il Cus tiene duro, si affida a Veccari e Giovara che ricuciono lo strappo per il 36-35. Coach Caricasole dà fiducia anche al giovane Mattei; il play under 18 della Virtus lo ripaga con la tripla del nuovo sorpasso rossoblu. Taranto è in ritmo, segnano anche Fernandez e ancora Giovara e Veccari per il 36-46 e 11-0 di break. Rubbera e Padalino interrompono il parziale tarantino ma non l’inerzia che porta in dote le triple di Giovara e Veccari. All’intervallo Pu.Ma. Trading avanti 52-40.

Rientra bene dagli spogliatoi il Cus Jonico che con Veccari e Fanelli riscrive a +16 il massimo vantaggio però annullato da Vorzillo e Padalino. Puntuale la tripla di Fanelli, la terza della partita, per il +13 degli ospiti che poi volano con i canestri in successione di Veccari, Fernandez e dello stesso Fanelli a mettere un altro break, decisivo, per il +20, 48-68 a metà terzo quarto. Ma non è finita, la flessione è dietro l’angolo. Vorzillo e Ferraretti ne approfittano e con un controbreak di 7-0 dimezzano il gap di Manfredonia. Taranto si affida allora a Veccari che segna altri 5 punti e limita i danni consentendo ai suoi di arrivare all’ultimo quarto avanti 73-58.

Meglio chiuderla il prima possibile pensano i rossoblu ed allora Giovara riscrive a +20 il massimo vantaggio per i suoi. Il canestro della staffa non può che arrivare dalle mani di Fanelli, una tripla bissata da Giovara per l’84-62 che a 5 minuti dalla fine fa tornare a dire “mamma butta la pasta…” per i ragazzi di coach Caricasole. Tardiva la reazione di Rubbera e Jonikas, Caldarola tiene il Cus sul pezzo mentre il punto esclamativo sulla vittoria lo mette un altro giovane del vivaio, Alberti con la tripla che fissa il punteggio sul 91-73. Un successo che consente a Taranto di staccare proprio Manfredonia in classifica assicurandosi, o quasi, il fattore campo nell’eventuale playout contro i foggiani quando però mancano ancora tre giornate alla fine della regular season e sabato al Palafiom arriva la Cestistica Ostuni.

SILAC MANFREDONIA - PU.MA. TRADING TARANTO 73-91

Silac Angel Manfredonia: Jonikas 17, Padalino 17, Rubbera 11, Ba, Vorzillo 19, Padalino 2, Virgilio 3, Armillotta, Ferraretti 4, A. Ciociola, Buonasorte, Fatone ne. All: G. Ciociola.

Pu.Ma. Trading Basket Taranto: Veccari 29, Fernandez 7, Giovara 16, Gonzalez 2, Fanelli 20, Caldarola 2, Mastropasqua 6, Vitiello ne, Mattei 6, Alberti 3. All: Caricasole.

Parziali: 26-25, 40-52, 58-73; Arbitri: Francesco Scalisi di Monopoli (BA) e Aldo Procacci di Corato (BA).