Serie C - Guerriero Padova: il figliol prodigo Giovanni Basso torna a casa

24.07.2017 19:42 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 243 volte
Fonte: Il Mattino di Padova
Serie C - Guerriero Padova: il figliol prodigo Giovanni Basso torna a casa

Giovanni Basso è tornato a casa. Dopo la separazione tribolata dello scorso gennaio per inseguire a Vicenza il sogno chiamato Serie B, l’ex capitano indosserà nuovamente la maglia del Guerriero in Serie C Gold. Con l’intercessione fondamentale del diesse Ferdinando Mozzo, il presidente dell’Ubp, Antonio Vendraminelli, è riuscito lentamente a ricucire il rapporto con il giocatore, che dopo alcune incomprensioni ha risposato la causa dei biancoscudati.

«Abbiamo superato quel piccolo scoglio, che si era frapposto dopo che Giovanni aveva scelto legittimamente di andare a Vicenza», spiega Vendraminelli, «Grazie alla mediazione molto importante di Ferdinando Mozzo abbiamo fatto un passo l’uno verso l’altro. Ci siamo incontrati, il tempo di bere assieme uno spritz e avevamo chiarito le cose in sospeso. Alla fine dell’incontro ci siamo salutati con grande soddisfazione da parte di entrambi le parti. Ho sempre ritenuto Giovanni un grande giocatore, un top player per la C Gold. Sono contento che un ragazzo di talento, uscito dal vivaio del Petrarca, abbia voluto ritornare all’Unione dopo un’esperienza in B. Andrà a completare un quintetto importante, a cui faranno da contorno un nucleo di giovani sui quali puntiamo molto».

Di nuovo insieme allora per l’Unione. Tutto chiarito, Basso? «Certo, e sono felice di averlo fatto», risponde l’ala padovana, «Sono molto carico: torno con la convinzione, che stia nascendo un gran gruppo con il quale potremo fare veramente bene. Il prossimo campionato presenterà un livello molto alto: dovremo affrontare avversarie sulla carta fortissime come Oderzo, Jesolo, San Vendemiano e altre ancora, ma non vogliamo essere da meno a nessuno. Non abbiamo alcun obiettivo prefissato, se non quello di raggiungere i playoff. Potremo giocare con la massima serenità», chiosa il figliol prodigo, «e senza l’ansia del risultato. È un vantaggio che tenteremo di sfruttare impegnandoci al massimo».

Con il rientro di Basso e la conferma dell’esterno Patrick Andreoni, prende forma un roster di prima fascia, ma il mercato del Guerriero resta ancora aperto. «Lavoreremo per allungare la rosa», fa sapere il diesse Mozzo, «Ora abbiamo un po’ di tempo per cercare un’altra guardia-ala, anche se la squadra è ormai fatta». Il raduno dei ragazzi allenati dal riconfermato coach Nicola Imbimbo è in programma per martedì 22 agosto alla palestra Ca’ Rasi.

Mattia Rossetto