Serie C - Fair play Nerviano: presta le divise a Pavia e rifiuta la vittoria a tavolino

La dimenticanza della corazzata pavese poteva costare caro. Solo la sportività della Maleco ha garantito la regolarità del match, poi perso 78-74 dalla stessa formazione di coach Morganti.
31.03.2017 17:03 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 201 volte
Fonte: Il Giorno
Coach Morganti
Coach Morganti

Presentarsi senza le divise da trasferta e rischiare di perdere a tavolino la partita. E’ quanto accaduto nella sfida tra Maleco Nerviano e Omnia Pavia, valida per l’undicesima giornata di ritorno di serie C Gold e poi terminata 78-74 in favore degli ospiti. La corazzata pavese, seconda nel girone A, è incredibilmente arrivata a Nerviano senza le consuete divise da trasferta. E con un regolamento più che chiaro, la sconfitta a tavolino 20-0 era dietro l’angolo. Ma la società neroverde del presidente Simeone Maitan, con l’ok di tutto lo staff e dei giocatori ha deciso di “prestare” le otto maglie nere che aveva in magazzino affinchè la partita si potesse disputare regolarmente.

«Nonostante l’arroganza con cui Pavia ha giustificato questa mancanza, dicendo che eravamo noi squadra di casa a dover cambiare le maglie, abbiamo deciso di “prestare” loro le nostre divise - racconta il coach Marco Morganti -. Al di là della sconfitta avvenuta sul parquet, ci tengo a sottolineare la sportività della nostra società. Avremmo potuto applicare alla lettera il regolamento e dunque non disputare il match con tanto di 20-0 a tavolino per noi e sesto posto in classifica acquisito. Invece per lo spettacolo e per una chiara filosofia societaria, abbiamo deciso di optare per questa strada».

Un gesto che a tre turni dalla fine della regular season e con una lotta playoff più accesa che mai non tutti i club avrebbero fatto. Nerviano resta così al settimo posto, qualificato ai playoff di fine anno e con ancora due giornate da disputare, in trasferta contro Arcisate e in casa contro la capolista Edimes Pavia. «Non dobbiamo pensare che la nostra stagione sia finita con il raggiungimento dei playoff - afferma il tecnico. Ora ci aspettano due partite importanti; a partire da quella di domenica in trasferta contro Arcisate e che affronteremo senza Gatto e forse anche senza Corno. In caso di vittoria, poi, proveremo a battere Pavia davanti ai nostri tifosi per migliorare la nostra posizione in classifica».